La nuova Galactica vuole 100 partner

Basta con il consumer. La società milanese cerca clienti evoluti da trovare fra professionisti e Pmi

Tornata in pista grazie ai servizi di connettività offerti dalla controllante Cubecom, Galactica si riaffaccia al mercato Isp uscendo dal mercato di massa e puntando su una tipologia di cliente evoluta, che non crede tanto nella velocità massima ma nel valore tecnologico dell’uso di Internet. Così Lorenzo Podestà, amministratore delegato di Galactica, preferisce parlare di qualità del servizio e di strategie di sviluppo verso il pubblico dei professionisti e delle Pmi, puntando sulla relazione col cliente. L’offerta non sarà solo orientata all’Adsl, ma anche al flat rate, dato che la prima opzione incontra ancora qualche resistenza in questi segmenti di mercato. Podestà annuncia anche l’intenzione di potenziare il canale commerciale indiretto e ipotizza almeno un centinaio di rivenditori per il Nord d’Italia, soltanto il 10% rispetto ai tempi d’oro, in cui poteva contare su circa mille rivenditori su tutto il territorio nazionale. La tipologia della forza vendita indiretta è indirizzata verso negozi di informatica e in parte anche su Var che offrano competenze su soluzioni particolari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here