La normativa delle Wlan pubbliche

Dal mese di marzo 2003 un decreto legge liberalizza l’adozioneper uso collettivo delle frequenze a 2,4 GHz

Febbraio 2004 La normativa italiana legata alle trasmissioni wireless ha rappresentato per lungo tempo un buco nero che ha afflitto utenti e produttori. In base al precedente riferimento legislativo (il Decreto del Presidente della Repubblica 447 del 5 ottobre 2001) le frequenze a 2,4 GHz (quelle usate attualmente nella trasmissione wireless) erano utilizzabili solo nell'ambito di Lan a uso privato, mentre per connettere una Wlan alla rete pubblica occorreva un'autorizzazione del Ministero nonché, caso unico in Europa (uno di quei primati di cui faremmo volentieri a meno), il pagamento di un canone.
Restava, per esempio, non coperto dalla normativa il problema dello sconfinamento dell'emissione a radiofrequenza nelle aree pubbliche esterne a un edificio con copertura wireless.
Fortunatamente, negli ultimi tempi si è fatta un po' di chiarezza in tal senso e lo scorso marzo è stato pubblicato un decreto che liberalizza l'adozione per uso collettivo delle frequenze a 2,4 GHz. Si attende, poi, entro breve, un intervento dell'Autorità Garante per le Comunicazioni e dell'Autorità Antitrust, che dovrebbe completare il chiarimento degli aspetti normativi che regolano l'utilizzo di questa tecnologia. Questo completamento contribuirà certamente a una più rapida diffusione degli hot spot sul territorio italiano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here