La montagna bellunese sceglie il wireless

Il Comune di Sappada copre la zona senza fili. Con satellite e hot spot sparsi per il territorio

Si moltiplicano le iniziative per portare la banda larga anche nelle zone non
coperte dall'Adsl. Questa volta è il turno di Sappada, in provincia di Belluno,
dove è stata realizzata una rete wireless per la copertura del territorio
montano del Comune. I lavori, eseguiti da Infracom per conto del Consorzio dei
Comuni dal Bacino Imbrifero Montano (Bim) del Piave della Provincia di Belluno,
rientrano nel progetto Sitic, Sistema informativo territoriale intercomunale,
cofinanziato dalla Ue e dalla Regione Veneto.



“La realizzazione di
una infrastruttura
di rete wireless per l'accesso ad Internet nel territorio consentirà la messa a punto immediata di una Intranet tra le sedi degli uffici pubblici”
, ha commentato Giovanni Piccoli, presidente del Consorzio. “Ma non solo. Essendo la rete completamente scalabile in termini di numero di utenti connessi e di capacità trasmissiva, è aperta alle nuove applicazioni a valore aggiunto. Potremo quindi finalmente fruire di servizi informativi a indirizzo geografico, monitoraggio e rilevamento ambientale, servizi multimediali interattivi, ma anche di videosorveglianza e infomobility per il turismo”.



L'architettura del progetto prevede
un collegamento satellitare per l'accesso ad Internet a larga banda, diffusa sul territorio del Comune di Sappada attraverso un incremento significativo degli hot-spot all'interno di locali pubblici, piazze, strutture alberghiere, uffici della Pubblica amministrazione, rendendo accessibili i vari servizi a tutti coloro che si troveranno sul territorio.
Il progetto è
stato realizzato completamente senza fili. La modalità wireless ha consentito di
superare le criticità legate all'aspetto morfologico della zona di intervento,
coprendo in modo uniforme il territorio ed estendendosi con facilità verso le
nuove aree da servire. Si sono inoltre evitati gli oneri, nonché i disagi,
connessi con la cablatura del territorio (posa fibra ottica o rame) ottimizzando
le infrastrutture di sostegno (tralicci o pali) presenti in posizioni
favorevoli.




Dal punto di vista tecnico, la
distribuzione del servizio sul territorio è stata realizzata mediante una
dorsale principale a 5,4 GHz in tecnologia Hiperlan ed una dorsale secondaria
Wi-Fi a 2,4 GHz. Quest'ultima presenta numerosi vantaggi quali l'estensione
della copertura del territorio mediante l'uso di nodi Mesh, una facile
fruibilità del servizio mediante l'utilizzo di dispositivi come pc portatili con
scheda wireless integrata o palmari, facile installazione all'interno di
esercizi pubblici con funzionalità di hot-spot e notevole scalabilità del
sistema e del numero di access point installati.




A oggi, sono collegate alla rete
wireless
di Sappada gli uffici del Municipio, le scuole elementari,
materne e la sala convegni, nonché cinque imprese, un residence privato, e
un'utenza residenziale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here