La migrazione a Microsoft Vista

Secondo una recente indagine Gartner, supponendo che Windows Vista fosse rilasciato nel quarto trimestre del 2006, le aziende europee si appresterebbero a migrare soprattutto tra il terzo e il quarto trimestre dell’anno prossimo. Per risolvere i …

Secondo una recente indagine Gartner, supponendo che Windows Vista fosse rilasciato
nel quarto trimestre del 2006, le aziende europee si appresterebbero a migrare
soprattutto tra il terzo e il quarto trimestre dell’anno prossimo. Per
risolvere i principali problemi necessariamente correlati al passaggio a un
nuovo sistema operativo, Altiris mette già a disposizione una serie di
prodotti (Migration Suite, Client Management Suite, Total Management Suite)
orientati a ridurre i tempi di update delle macchine e il downtime degli utenti
attraverso processi integrati e automatizzati.

«I principali vantaggi offerti dall’automazione del processo
- ha affermato Rich Bentley, market segment manager, Client & Mobile di
Altiris - sono soprattutto l’abbattimento de costi, dei tempi e degli
sforzi di migrazione. Il costo medio di deploying di un nuovo pc se effettuato
manualmente si aggira, infatti, sui 298 dollari, 81 se l’operazione è
automatizzata. Il downtime delle macchine, sempre se il deployment è
effettato in manuale, sarà, invece, di 5 ore e 25 minuti, contro l’ora
e 25 di un processo automatizzato
».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome