La gestione dei beni It secondo Ecs

Sei indirizzi per fare asset management.

Ecs ha un'offerta di asset management per l'adeguamento alle best practice Itil di gestione dei servizi tecnologici che articola in sei aree.

Per la gestione amministrativa si estrinseca attraverso il servizio OptimEcs, con cui vengono raccolte ed indicizzate tutte le informazioni amministrative all'interno di un database.

Per la gestione tecnica, Ecs raccoglie le informazioni relative al parco informatico, attraverso OptimVision Inventory e la suite software di Altiris. La soluzione punta ad automatizzare l'attività dell'inventario, per ottenere un dettaglio maggiore rispetto all'esecuzione manuale dell'attività.

Con la riconciliazione database Ecs intende creare una relazione fra i database per rendere disponibili a tutti gli utenti informazioni che consentono la costruzione di profili legati alla funzione. Ecs ha sviluppato un gateway che, attraverso il serial number, consente di incrociare le informazioni.

Per la fase di analisi fa scendere in campo gli Asset Analyst, certificati Itil, che sono in grado di organizzare i dati in modo da produrre analisi a valore aggiunto.

Per i processi di evoluzione le analisi condotte vogliono consentire di costruire strategie evolutive del proprio parco It, e per l'amministrazione remota, ultima area, si tratta di far usare la tele-amministrazione, ossia la possibilità di eseguire in remoto quasi tutte le principali attività intorno alla postazione di lavoro senza abbandonare la propria postazione, come installazione, distribuzione di applicativi, interventi sui sistemi operativi o sugli applicativi, recupero dei dati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome