La Gdo e le promozioni

In passato le campagne sottocosto della Gdo hanno inserito un forte elemento di rottura nel panorama della distribuzione informatica. Ma il retail vive di questa esperienza in tema di promozioni, che deriva da altre tipologie di prodotto e che viene og …

In passato le campagne sottocosto della Gdo hanno inserito un forte elemento
di rottura nel panorama della distribuzione informatica. Ma il retail vive di
questa esperienza in tema di promozioni, che deriva da altre tipologie di prodotto
e che viene oggi sfruttata nell'ambito dei prodotti informatici. I mezzi utilizzati
per comunicare le promozioni all'end user vanno dal classico "3x2"
ai volantini, dalle affissioni agli eventi sul punto vendita. «La scelta
dipende dal tipo di messaggio da veicolare, dal periodo dell'anno, dalla localizzazione
geografica dei punti di vendita. E il contenuto anche se può variare
è per lo più legato al prezzo» ci spiega Alessandro Lumina
di Actebis.
L'organizzazione e la gestione di questi eventi è spesso legata ai singoli
punti di vendita, dove i responsabili pianificano le iniziative a livello locale,
con ampio anticipo, per evitare sovrapposizioni con altre campagne e per permetterne
una adeguata comunicazione al pubblico di riferimento. Il coinvolgimento del
distributore varia: «Nel caso di promozioni nazionali, il distributore
scandisce la tempistica degli approvvigionamenti dal vendor alla propria logistica
e da lì ad ogni singolo punto vendita» precisa Federica Ronchi
di Esprinet.
«Quando l'iniziativa parte dal distributore - prosegue Lumina -, fungiamo
da trait d'union tra i produttori e i retailer, proponendo iniziative sul punto
vendita volte a incrementare il traffico, la visibilità dei prodotti
e quindi le vendite. Sia vendor che distributori sono parte attiva in questo
genere di attività».
«Diversamente dal segmento B2b, ogni campagna viene stabilita tra tutti
gli attori coinvolti, il vendor, il distributore e l'operatore di Gdo - conferma
Antonio Pusceddu, key account manager consumer partners di Tech Data -. Questa
attività svolta in team garantisce quasi sempre buoni risultati di business,
in quanto frutto della condivisione delle competenze. Rispetto ai contenuti
assunti dal vendor e dall'operatore, il nostro ruolo assume spesso una connotazione
più tecnica e operativa. Possiamo tranquillamente dire che mentre i produttori
inventano le strategie e il go-to-market, il nostro compito è quello
di occuparci dei livelli organizzativi/logistici, aspetti fondamentali e di
notevole importanza per quanto riguarda la gestione e la fluidità del
rapporto commerciale».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here