La fanta-informatica di Idc

Non solo i maghi, ma anche gli analisti del mercato informatico provano, a fine anno, a prevedere i principali eventi del 1998. Idc ha salutato, per quest’anno, il proprio uditorio lanciando alcune ipotesi a dir poco clamorose. In vista, in particolare …

Non solo i maghi, ma anche gli analisti del mercato informatico provano, a
fine anno, a prevedere i principali eventi del 1998. Idc ha salutato, per
quest'anno, il proprio uditorio lanciando alcune ipotesi a dir poco
clamorose. In vista, in particolare, ci sarebbe una fusione fra Oracle e
Netscape (la prima comprerà la seconda, probabilmente). Il senior vice
president dell'area Internet, Frank Gens, ha proposto questa evoluzione
basandosi non tanto sui "rumori" di mercato quanto sulle opportunità che
l'operazione presenta per entrambe le società, impegnate a rafforzarsi nel
grande mare dello scambio di informazioni on line e anche sul comune fronte
anti-Microsoft. Sarebbe il commercio elettronico l'area di maggior crescita
per il prossimo anno e la creazione di un polo "forte'" come quello fra
Oracle e Netscape potrebbe approfittare di queste evoluzioni.
A beneficiare del generale cambiamento dei mercati, comunque, saranno
l'anno prossimo soprattutto gli Internet service provider, destinati a
controllare rapidamente il comparto delle reti private virtuali. I prodotti
di Web hosting sono ormai entrati nei piani di tutte le più importanti
aziende a livello mondiale e anche a livello di utenza nel 1998 si
dovrebbero superare i 100 milioni di navigatori nel mondo.
Fra le altre ipotesi azzardate, si segnalano i possibili annunci di Intel
e Microsoft, entrambe pronte a dimenticare per un attimo i propri
prodotti-faro, Pentium e Windows, per proporre qualcosa di originale per il
crescente mercato dei cosiddetti "appliance", che comprendono prodotti come
i Pda, i pager multifunzione, i set top box e altri dispositivi low-end.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here