La complessità delle farmacie risolta da Farma&tec

Piccole realtà con necessità di gestione pari alle grandi aziende

«Data la tipologia di attività svolte, la farmacia necessita
di un elevato livello tecnologico. Ogni farmacia ha infatti l'esigenza di ottemperare
a disposizioni di legge che variano giornalmente, un listino di prodotti in
vendita con oltre 300mila codici differenti, un'alta rotazione del magazzino,
la gestione dei rapporti con enti pubblici (Asl, ministeri, ecc.), il rispetto
di una rigida normativa, il raffronto con competitor aggressivi nel largo consumo,
la necessità di mantenere standard qualitativi di servizio elevati, ne
fanno un'azienda dalle complessità di gestione e di controllo pari a
quelle di grandi dimensioni, pur mantenendo per ovvi motivi una competenza territoriale
per quanto concerne la vendita e il target di riferimento; il fenomeno dell'e-business
al momento è stato preso in considerazione da poche strutture opportunamente
organizzate per un commercio più ampio»
.

Parola di chi le farmacie le conosce bene, dato che ci lavora a stretto contatto
da oltre vent'anni. Maurizio Chionne, direttore commerciale e vicepresidente
di Farma&tec, ci spiega le origini della società di Chiusi Scalo,
in provincia di Siena: «L'idea di creare un laboratorio di sviluppo
dedicato a prodotti di alta tecnologia per la farmacia è nata negli anni
'80 attraverso la produzione del nostro primo software gestionale. Da questa
idea ha preso forma Farma&tec, creata e strutturata per il settore specifico
della farmacia, oggi specializzata nella produzione e vendita di informatica
e servizi per la farmacia»
.
Con l'azienda collaborano concessionari sul territorio e circa 30 risorse
interne, di cui 20 dedicate allo sviluppo e assistenza. Il call center, composto
da personale il cui aggiornamento è curato quotidianamente e internamente
all'azienda, risponde alla clientela per qualunque tipologia di esigenza
tecnica o commerciale (promozionale e post-vendita).
«Rappresentiamo per il settore un osservatorio dal quale scaturiscono
idee innovative atte ad essere trasformate in progetti di sviluppo
- prosegue
Chionne -. A fronte delle esigenze delle farmacie nostre clienti, selezioniamo
i migliori fornitori sul mercato e prodotti di elevato livello qualitativo.
Nonostante ciò siamo sempre alla ricerca degli strumenti che ci permettano
di risolvere le problematiche del lavoro in farmacia e per questo le farmacie
italiane ci riconoscono e ci rinnovano la loro fiducia»
.

L'esperienza maturata in tanti anni di attività ha permesso a Farma&tec
di realizzare procedure gestionali verticalizzate ad hoc, risultato ottenuto
interpellando in veste di consulenti centinaia di farmacisti, con esperienze
e problematiche diversificate fra loro, a volte coinvolgendo anche i fornitori
di prodotti medicinali come cooperative di farmacisti, grossisti di medicinali
e produttori.
Tra le soluzioni attualmente disponibili, Chionne ricorda «il software
gestionale Copernico che in questo momento è il nostro prodotto di punta,
Omeoinforma, creato per il supporto al farmacista nella gestione dell'omeopatia,
oltre alle integrazioni di hardware tecnologicamente sofisticato come le etichette
elettroniche per gli aggiornamenti automatici dei prezzi relativi ai prodotti
esposti sugli scaffali, la contabilizzazione automatica delle ricette mensili
tramite la scannerizzazione di documenti»
.
La notorietà ormai acquisita dell'azienda fa sì che Farma&tec
sia spesso contattata dalle stesse farmacie o da operatori del settore. Negli
ultimi tempi ha comunque rafforzato l'attività di direct marketing,
attraverso campagne di mailing e telemarketing dirette al farmacista. Da quattro
anni cura con particolare attenzione anche i contatti via Web, attraverso periodici
invii di comunicazioni sulle tecnologie innovative per il settore. Organizza
inoltre incontri, seminari e corsi per le farmacie in tutte le regioni italiane
e partecipa alle fiere di settore.
Settore che Chionne considera «interessante perché specialistico
e riservato quindi a pochi attori che ne abbiano l'expertise. I clienti potenziali
sono facilmente individuabili, perché le farmacie sono determinate per
legge, la disponibilità economica a investire in tecnologia esiste ed
è basso il rischio di insolvenza. Le esigenze del settore stanno poi
crescendo a causa delle normative di legge e i progetti da portare avanti sono
molti. È nostra intenzione intensificare le azioni promozionali sul territorio
con nuove soluzioni e risposte valide a ciò che il mercato richiede»
.

Farma&tec è attiva direttamente nel Centro Italia e attraverso una
rete di concessionari presenti in ogni regione su tutto il territorio italiano.
La rete commerciale è supportata dalla casa madre con corsi di aggiornamento
periodici di tipo sia tecnico che commerciale e serate di incontro con le farmacie
della zona. I concessionari devono avere una struttura adeguata e mettere a
disposizione risorse dedicate esclusivamente alla attività di farmacia,
sia sotto il profilo commerciale sia tecnico.

«Questo perché - conclude Chionne - le problematiche
sono vaste e le attività, se discontinue, risultano inefficaci. È
un settore da affrontare con la massima professionalità, sottoposto ad
aree di criticità dovute principalmente alla scarsa conoscenza delle
particolarità del mercato. Solo coloro che riescono a far comprendere
la propria preparazione possono pensare di vedere crescere la clientela in maniera
duratura. In questi anni molti attori stanno scomparendo perché le loro
risposte alle esigenze del mercato non sono più all'altezza della situazione.
Il nostro obiettivo resta sempre il rapporto personalizzato con il cliente,
per conoscere le esigenze di ciascuna delle singole farmacie che entrano in
contatto con noi»
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here