La competizione fra Intel, Amd e Cyrix continua anche sul fronte produttivo

Al di là delle questioni legali che coinvolgono l’uso più o meno libero della dicitura Mmx sui processori (si vedano le news on line dei due giorni precedenti), la competizione fra Intel, Amd e Cyrix si mantiene calda anche sul fronte pro …

Al di là delle questioni legali che coinvolgono l'uso più o meno libero
della dicitura Mmx sui processori (si vedano le news on line dei due giorni
precedenti), la competizione fra Intel, Amd e Cyrix si mantiene calda anche
sul fronte produttivo. Il leader mondiale dei microprocessori lancerà entr
o
la fine dell'anno un chip grafico 3D basato su un Agp (Accelerated Graphics
Port) high-end. Si tratta del 740Gt, fra i primi chip a supportare il bus
Agp, che consente di aumentare le prestazioni bypassando il bus della
memoria centrale per eseguire i comandi. Il processore supporterà una
risoluzioni di 800x600 pixel, 64 milioni di colori e il video a 30 frame
per secondo.
Cyrix ha esibito un po' di nascosto all'ultimo Cebit una prma versione del
proprio chip M2, che dovrebbe arrivare entro l'estate. La versione alpha a
166 MHz mostrava novità sul fronte multimedia, con istruzioni che
consentono il supporto di modem software, anche per abbassare i costi per
gli Oem che useranno il chip. Lo stesso accorgimento sarà aggiunto anche
sul MediaGx. Amd, infine, ha annunciato di voler rilasciare chipset e
schede madri che consentiranno di prolungare l'uso del Socket 7. La mossa
vorrebbe contrastare la decisione di Intel di usare un nuovo design di
cartridge per il nuovo Pentium II.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here