La competitività passa anche sul Web

I risultati di una ricerca del portale dedicato agli esportatori europei

La competitività passa anche sul Web. Essere presenti online è ormai
fondamentale per qualsiasi azienda soprattutto se interessata ai mercati
stranieri. Per questo può essere interessante dare un'occhiata ai risultati del
nuovo osservatorio sull'export che Seat Pagine Gialle ha realizzato in
collaborazione con Aster frutto dell'incrocio fra le ricerche online che
arrivano sul sito europages.com, la directory degli esportatori europei, dove
sono presenti 550.000 imprese europee e 80.000 italiane.
Quello che colpisce
dell'osservatorio è l'esplosione delle consultazioni via Internet (copiano o si
informano per eventuali acquisti?) e il peso che stanno avendo i Paesi
emergenti.

Nel 2004 sono state effettuate sul sito 43,9 milioni di ricerche con aumenti record dei visitatori provenienti alla Cina (+297%), India (420%), Paesi Arabi (711%) e Turchia (728%). Sul complesso delle ricerche delle aziende europee l'Italia è al terzo posto con una quota del 12% dietro Germania (19% e Francia (16%). Queste ricerche vertono soprattutto sui prodotti tipici del made in Italy, metallurgia, lavorazione dei metalli, costruzioni meccaniche, gomma e materie plastiche.

Male,
a dispetto del successo del made in Italy, l'alimentare, agricoltura,
informatica e lavorazioni ad alto valore aggiunto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here