La chiamata «concordata» di Comverse

Presence Server apre il campo ad applicazioni di Ims, prevalentemente mobili. Fa verificare la disponibilità dell’interlocutore a ricevere le chiamate.

Comverse ha realizzato Presence Server, una soluzione che consente di conoscere in tempo reale la disponibilità dell'interlocutore e la sua volontà di rispondere alla chiamata consentendo agli operatori di telefonia di offrire nuovi servizi in tale direzione.


Presence Server permette a chi effettua la chiamata di trovare il canale ideale di comunicazione sulla base delle preferenze conosciute dell'interlocutore, che possono andare dagli Sms, all'instant messaging mobile, al push to talk.


La soluzione di Comverse supporta applicazioni prodotte sia da Comverse che da terze parti.


Gli operatori 2G la possono utilizzare per implementare applicazioni in direzione di un ambiente applicativo Ims (Ip Multimedia Subsystem) basato sulle reti 2.5G e 3G di prossima generazione.


L'architettura di sistema, infatti, è ottimizzata per supportare le applicazioni Ims (tipicamente, push to talk, Im mobile e teleconferenza vocale) mediante un componente centralizzato.


Presence Server è compatibile con standard e protocolli di comunicazione mobile, come Oma, Imps e Sip.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here