La carta d’identità dell’Xml

Che cos’è l’Xml? – sta per eXtensible Markup Language – è un linguaggio che, oltre ai dati, contiene informazioni finalizzate all’elaborazione dei dati stessi – è un linguaggio in grado di separare contenuto, presentazione e strutt …

Che cos'è l'Xml?
- sta per eXtensible Markup Language
- è un linguaggio che, oltre ai dati, contiene informazioni finalizzate
all'elaborazione dei dati stessi
- è un linguaggio in grado di separare contenuto, presentazione
e struttura dei dati
- è un linguaggio disegnato per migliorare le funzionalità
di comunicazione del Web attraverso un sistema di identificazione delle informazioni
più flessibile e adattabile
- è un metalinguaggio (un linguaggio che serve per descrivere altri
linguaggi)

Come può essere considerato?
- consente infatti ai documenti di essere letti e gestiti (e trasmessi)
indipendentemente dalle applicazioni, dalle piattaforme, dai sistemi operativi,
dai protocolli
- consente ai contenuti sviluppati di adattarsi a tutti gli ambienti e
di focalizzare le applicazioni sui dati e non sulla forma dei dati
In quale ambito funzionale va collocato l'Xml?
- è la soluzione alla comunicazione via Web. Intervenendo a monte, ovvero
sul modo in cui vengono generati i documenti, consente di risolvere quei problemi
di comunicazione non risolvibili intervenendo a valle, ovvero cercando di far
parlare tecnologie diverse
- è la naturale evoluzione dell'Html. Il lavoro sul linguaggio
più diffuso che ha dato vita a Internet ha prodotto prima l'Sgml
e poi l'Xml. Ora l'Xml supera i limiti dell'Html senza perderne
i grandissimi vantaggi, ovvero la facilità e la compatibilità

Cosa consente di fare l'Xml?
- Xml consente di fare ai documenti e ai processi quello che i fogli elettronici
hanno fatto ai dati, hanno cioè permesso alle aziende di trattarli come
oggetti. Come i dati anche i processi potranno essere scambiati o collegati
con altri processi
- Xml risolverà un problema fondamentale: quello della omogeneità
dei documenti e dei dati generati in azienda. Ciò li renderà disponibili
indipendentemente dalle applicazioni e dalle piattaforme
- l'adozione dell'Xml consentirà alle aziende di condividerli,
archiviarli, ricercarli e trasmetterli più facilmente
- cambierà la gestione dei dati e i processi di workflow delle
aziende

Chi ha bisogno dell'Xml?
- le grandi imprese con sistemi informativi complessi ed eterogenei
- il mondo finanziario caratterizzato da un costante scambio di dati con
molteplici entità
- le aziende che collaborano su processi produttivi o che partecipano
a una filiera produttiva
- le aziende integrate in distretti industriali
- le aziende con una rete di vendita capillare (diretta e indiretta)
- le società di servizi alle aziende
- il mondo Legacy
- tutte quelle aziende che dispongono di un enorme patrimonio di dati
e documenti che devono essere trattati a livello di client o devono essere trasmessi
e condivisi via Internet. In questi casi Xml è la risposta più
efficace e meno onerosa

Chi non ha bisogno dell'Xml?
- le imprese che non hanno necessità di comunicare con altre aziende

- le imprese che nel passato hanno allineato i propri sistemi informativi
a quelli dei propri partner e hanno scelto di basare la loro comunicazione su
standard tipo Edi Electronic Data Interchange (anche se è in arrivo l'Xml
per Edi)

Chi è chiamato a scegliere l'Xml nelle imprese utenti di
It?

- la scelta strategica deve necessariamente coinvolgere la direzione perché
mette in discussione tutto il processo di produzione
- il ruolo del responsabile dei sistemi informativi (o dei consulenti
che lo appoggiano) è strategico

Chi è chiamato a scegliere l'Xml nelle software house o imprese
del trade?

- la direzione
- il ruolo dei responsabili dello sviluppo è ovviamente fondamentale,
ma la scelta riguarda in prima istanza i responsabili della rete di alleanze
dell'impresa e dunque direzione generale e direzione commerciale

Qual è la componente più importante nel processo di
decisione e investimento in Xml?

- l'analisi degli obiettivi dell'impresa e dei mezzi informatici
da predisporre per il loro raggiungimento e della rete dei partner/clienti è
assolutamente basilare e propedeutica rispetto a qualsiasi altra scelta strategica
e operativa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome