La Business Intelligence a servizio del dipartimento “finanza e amministrazione”

Sempre più spesso nelle imprese ci si avvale della BI per analisi dettagliate di costi e profitti, al fine di avere sempre sott’occhio ogni parametro del business aziendale

Data la situazione attuale, le aziende hanno iniziato a
sfruttare i vantaggi offerti della Business Intelligence per
entrare a fondo nelle operazioni finanziarie e di business.
Da sempre il
dipartimento finanziario è stato incaricato di creare il terreno adatto per una
costante trasparenza di tali operazioni. Ed è per questo motivo che, in maniera
crescente, si fa leva sulla Business Intelligence per analizzare le
fonti di reddito, indagare su tutti i dati disponibili per valutare e migliorare
il cash flow, comparare profitti e costi pianificati con quelli reali
.


Verso l'esterno, le aziende sono obbligate a soddisfare rigidi requisiti,
quali quelli espressi, per esempio, da Basilea II, per garantire la trasparenza
nei confronti di Istituzioni, Azionisti e tutti coloro che, in una maniera o
nell'altra, devono usufruire di dati finanziari e amministrativi. Internamente,
invece, i dati finanziari devono essere resi disponibili agli analisti, ai
responsabili di business unit, ai direttori di dipartimento e all'alta
dirigenza. In altre parole, i dipartimenti finanziari e amministrativi
sentono sempre più forte la pressione a fornire informazioni dettagliate,
corrette e aggiornate più velocemente e verso un pubblico sempre più
ampi
o di quanto non accadesse fino a pochi anni fa.


Considerati quindi questi fondamentali aspetti per il successo e la
competitività di un'azienda, solo la Business Intelligence può offrire gli
strumenti adatti per una trasparenza efficiente, per analizzare grandi quantità
di dati e distribuire le informazioni giuste alle persone giuste.


Fattori critici di successo per migliorare l'amministrazione
finanziaria facendo leva sulla Business Intelligence


Analizzare i dati in profondità, arrivando al livello giornaliero.
Partendo dai report riassuntivi fino alle analisi più dettagliate, gli utenti
finanziari hanno l'esigenza di investigare sui driver di costi e profitti,
avendo accesso perfino al dato giornaliero. Questo processo transazionale di
analisi permette, quindi, di identificare eventuali anomalie e di scovarne le
cause, di comparare transazioni del periodo corrente con modelli storici, e
perfino di collegare transazioni con individui specifici.


Individuare modelli e anomalie.
Per supportare la contabilità
finanziaria e il risk management, la Business Intelligence deve permettere di
identificare in maniera del tutto automatica variazioni o scostamenti da modelli
di attività. Gli algoritmi dedicati al Data Mining analizzano senza sosta i
database finanziari e monitorizzano le performance per individuare eventuali
eccezioni definite dagli stessi utenti aziendali. La possibilità di sfruttare
funzionalità di alerting permette, scovate anomalie o potenziali problemi, di
inviare in modalità totalmente automatica messaggi di notifica verso il manager
competente, per risolvere tempestivamente la problematica nascente o già in
atto.


Distribuire elettronicamente ed in sicurezza report
finanziari.

Date le varie tipologie di utenza che necessitano di
accedere istantaneamente ai report finanziari, la distribuzione in modalità
elettronica ed automatica via email, in formato Microsoft Excel, PDF o via Web,
diventa essenziale un fattore abilitante per il successo di un progetto di
Business Intelligence. Le informazioni devono essere protette per assicurare che
l'utente acceda esclusivamente ai dati finanziari di propria competenza.
Inoltre, è possibile permettere a individui esterni, a cui sono stati assegnati
i relativi privilegi, di accedere a tali dati attraverso l'extranet
aziendale.


Distribuire dati accurati e aggiornati in formato Microsoft
Excel.

Molti analisti finanziari utilizzano, comunemente, Excel per
manipolare e analizzare dati finanziari e redarre report da ridistribuire ad
altri utenti all'interno della stessa azienda. Diventa quindi necessario che una
piattaforma di Business Intelligence permetta non solo di creare e distribuire
report statici ma anche di utilizzare le funzionalità di Excel per analisi
interattive, garantendo l'accesso e la manipolazione dei dati che hanno generato
il report stesso.


Contenuti tratti da "Applications of Industrial-Strength Business Intelligence".
Per scaricare il documento completo, cliccare qui
(download gratuito previa registrazione - documento in inglese)
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here