L’85% del traffico e-mail mondiale è spamming

L’analisi di F-Secure: diminuiscono i virus informatici, ma crescono in modo esponenziale i messaggi spazzatura

Risultati in chiaroscuro quelli che arrivano dalla consueta analisi sui malware
di F-Secure. Se da un lato diminuiscono gli attacchi sferrati tramite virus (-50%
dall'inizio del 2005
), dall'altro lo spamming si conferma
una vera e propria piaga informatica.

Secondo i dati forniti dalla società, lo spamming rappresenta l'85%
dell'intero traffico e-mail mondiale. Una cifra enorme che, nonostante
i sistemi anitispamming commercializzati dalle aziende specializzate, non accenna
a diminuire.

Altro fenomeno che non dà segni d'arresto è quello dei
virus mobile. Il più dannoso continua a essere il trojan
Skulls che disabilita tutte le funzionalità avanzate degli smartphone
colpiti.

Crescono anche i trojan che, a differenza dei worm, possono essere indirizzati
con maggiore precisione sul “bersaglio”, mediante allegati via e-mail
o collegamenti a siti Web.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here