Kosme rivisita processi e organizzazione

Il passaggio alla versione Web based dell’Erp in uso da tempo ha permesso alla società mantovana di rivedere e velocizzare la produzione

Progettare e realizzare linee complete per il confezionamento e l'imbottigliamento è il core business di Kosme, azienda di 400 dipendenti e 80 milioni di euro di fatturato, nata nel 1981 a Roverbella (Mn) e ceduta nel 2001 al gruppo tedesco Krones. L'ufficio It, composto da cinque persone, si occupa, in generale, della manutenzione della parte hardware e software e provvede allo sviluppo interno di applicazioni specifiche.

Alla fine degli anni 90, l'impresa aveva deciso di rinnovare l'infrastruttura It e di dotarsi di un sistema Erp specializzato nella gestione della commessa, aperto all'integrazione di soluzioni già in uso (come ad esempio il Cad) e in grado di fronteggiare il continuo mutare delle necessità. La scelta è ricaduta sul software Magia di Data Consult (poi acquisita da Data Progress). «Durante il periodo di valutazione - dichiara Paolo Domenegati, It sales administrator di Kosme -, il team di progetto maturò la consapevolezza che i requisiti non riguardavano solo il software, ma anche il partner che avrebbe dovuto seguirne l'implementazione e lo sviluppo nel corso degli anni».

Il sistema ha permesso a Kosme di razionalizzare il flusso dei materiali, del processo di acquisto e della commessa dalla fase di prevendita a quella di post-vendita, contando su analisi di dati e statistiche in tempo reale. In breve tempo, è stata anche raggiunta l'automatizzazione del flusso di informazioni, dalla progettazione alla logistica e produzione.

All'inizio del 2007, lo sviluppo favorito dalla maggiore integrazione con Krones ha condotto il management dell'impresa mantovana a una fase di rivisitazione sia organizzativa che dei processi operativi. In particolare, Kosme voleva raggiungere una standardizzazione della produzione ed effettuare una revisione e velocizzazione della progettazione. Altro obiettivo era l'unificazione delle funzionalità dell'ufficio acquisti e l'impostazione di un sistema di misurazione e controllo di gestione. Per soddisfare tali prospettive, al sistema era richiesta una maggiore flessibilità e ricchezza delle informazioni gestite, unite a funzioni di rilevazione e analisi dei dati maggiormente dettagliati. Dopo una fase di analisi dei vendor presenti sul mercato, la società si è nuovamente affidata a Magia, nella versione con architettura e tecnologia full object oriented e Web based.

«Per motivi di ordine pratico - indica il manager -, soprattutto di tempo e metodo, le società del gruppo vennero trasformate in divisioni operative. Ciascuna aveva, quindi, una propria gestione del ciclo passivo, che abbiamo dovuto uniformare. Noi, produciamo macchine custom e i tempi di consegna variano da tre a cinque mesi. Collaborando con la software house e il fornitore del Pdm, abbiamo sviluppato procedure che oggi ci permettono di anticipare il lancio in produzione dei componenti “long lead” della macchina, che vengono tracciati nel sistema e ricongiunti al resto, nel momento in cui la distinta di base viene emessa».

Ora Kosme è in grado di adottare nuove funzionalità standard ed eliminare quelle vecchie personalizzate non più necessarie. Inoltre, il supporto ai mutamenti nei processi risulta semplificato ed è possibile modellare un sistema di controllo di gestione di tipo multidimensionale. «Attualmente - conclude - gli utenti che utilizzano il software sono una cinquantina distribuiti in diverse aree, dall'amministrazione, alle spedizioni, acquisti, vendite, produzione e ufficio tecnico».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here