Home Apple Kaleidoscope, l'app che aiuta gli sviluppatori Mac a trovare le differenze nei...

Kaleidoscope, l’app che aiuta gli sviluppatori Mac a trovare le differenze nei file

Kaleidoscope è una potente app di confronto di file per Mac che consente di individuare le differenze nei documenti di testo e nelle immagini, così come nelle cartelle.

La nuova versione, Kaleidoscope 3, viene definita dallo sviluppatore una pietra miliare per l’app, frutto di un lungo lavoro di modernizzazione e miglioramento, svolto anche sulla base del feedback degli utenti.

Quest’ultima release introduce innanzitutto un nuovo design progettato su misura per macOS Big Sur e macOS Monterey e con supporto per la modalità scura.

Dal punto di vista tecnico, un’importante novità è che ora l’app funziona nativamente su tutti i Mac, compresi quelli basati sul chip Apple Silicon M1.

Ma ci sono diverse novità anche per quel che riguarda le funzioni dell’app.

Kaleidoscope

La nuova vista Reader permette all’utente di “spegnere” tutte le distrazioni e concentrarsi solo sul contenuto su cui sta lavorando.

Inoltre, ora è possibile personalizzare i font, l’interlinea e l’ampiezza dei tabulatori, ed è anche possibile disattivare i numeri delle righe. Con il nuovo controllo line wrap, l’utente può inoltre scegliere come Kaleidoscope spezza una sezione di testo in righe, in modo che si adatti alla larghezza della finestra.

Per quanto riguarda le opzioni di controllo delle versioni, ora si può cercare rapidamente i file per nome o per estensione. È stata anche aggiunta la possibilità di filtrare i file che sono stati cambiati, aggiunti o cancellati in un version control changeset.

L’app può anche mostrare quali file sono stati spostati o rinominati in un changeset. Kaleidoscope 3 è stato migliorato con lo scopo di migliorare il flusso di lavoro degli sviluppatori professionisti.

Kaleidoscope

Nella versione 3, Kaleidoscope offre strumenti utili e potenti, con la capacità di rivedere i changeset e risolvere i conflitti di merge.

Oltre a questo, c’è l’integrazione con Xcode. Ora Kaleidoscope aiuta gli sviluppatori a ottenere una migliore comprensione dello stato della propria applicazione, inviando snapshot dal debugger di Xcode o comandi di breakpoint attivati automaticamente.

Grazie a questa integrazione, Kaleidoscope diventa ancora più capace di adattarsi al flusso di lavoro del singolo professionista.

Kaleidoscope

Kaleidoscope può rappresentare uno strumento molto utile per gli sviluppatori che lavorano sul codice e usano sistemi di controllo delle versioni, ma anche per il flusso di lavoro di scrittori, designer e redattori.

Non solo per chi lavora con il testo: anche per le immagini. Kaleidoscope può rendere la revisione dei file di immagine molto più facile e veloce, aiutando i designer a trovare le differenze e individuare anche i più piccoli interventi di ritocco.

Dal sito dell’azienda sviluppatrice Letter Opener è possibile scaricare Kaleidoscope con un periodo di prova gratuito di quindici giorni.

La licenza piena di Kaleidoscope 3 è poi disponibile come acquisto one-time al prezzo di 149,99 dollari, e 69,99 dollari come upgrade per i clienti esistenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php