Juniper: per competere con Cisco anche in Italia

Arriva in Italia con una propria filiale Juniper Networks, giovane società statunitense specializata nella produzione di sistemi hardware e software per il routing su network Ip. La società, fondata nel 1996 e presente sul mercato con il …

Arriva in Italia con una propria filiale Juniper Networks, giovane
società statunitense specializata nella produzione di sistemi
hardware e software per il routing su network Ip.
La società, fondata nel 1996 e presente sul mercato con il primo
prodotto nel 1998, nei due anni successivi ha visto una rapida
crescita del proprio fatturato che ha fatto segnare, nel secondo
quarto del 2000, quota 113 milioni di dollari; ma soprattutto è
riuscita a conquistarsi una rilevante quota di mercato nel settore
del core gigabit router, stimata da Dell'Oro Group in una percentuale
del 24% a livello mondiale.
La gamma di prodotti alla base dell'offerta della società
californiana, con sede a Sunnyvale, è suddivisa nei tre sistemi di
routing per backbone Internet siglati M20, M40 e M160, caratterizzati
da un throughput wire speed rispettivamente di 20, 40 e 160 Gps e dal
supporto di una completa gamma di interfacce con velocità variabile
da E3 fino a OC-192c/STM-64. L'offerta è stata appena espansa con la
disponibilità, a partire da settembre, dei dispositivi siglati M5 e
M10. Si tratta di due router che si dferenziano per il numero di slot
(rispettivamente 5 e 10), con prestazioni di 40 Mpps e dalle
dimensioni estrememente contenute: sono alti solo 13,3 centimetri.
"Le caratteristiche di questi prodotti garanticono che l'investimento
dei nostri clienti durerà almeno per i prossimi cinque anni" , ha
commentato Bruno Durand, regional manager per il sud europa di
Juniper Networks.
L'alta specializazzione di questi dispositivi, dedicati
esclusivamente al supporto per il protocollo Ip, caratterizza per
prestazioni e affidablità i prodotti della casa americana. Tutti i
prodotti Juniper condividono la medesima interfaccia e si basano su
un'architettura che è stata messa a punto in modo da separare il
motore di routing da quello di invio dei pacchetti. Nel fare ciò i
router Juniper sfruttano il chip Internet Processor II, una
tecnologia proprietaria Asic progettato da Juniper e realizzata da
Ibm. Un altro elemento fondamentale dell'architettura Juniper è
rappresentato dal sistema operativo Junos, giunto alla versione 4.1,
e basato su un'architettura moduare indipendente
La filiale italiana si aggiunge a quelle europee di Londra,
Francoforte, Amsterdam, Parigi e Madrid.
Alla guida è stato posto, con l'incarico di country manager, Eugenio
Libraro, proveniente da esperienze in Digital Equipment e Telecom
Italia.
L'offerta di Juniper si rivolge agli Isp e si suddivisde tra i due
mercati dell'accesso dedicato e delle small core networks, settore
che in Italia gode di particolare interesse.
Il principale competitor è, naturalmente Cisco. "Cisco è una grande
azienda che rispettiamo molto - ha detto Libraro - ma crediamo ch ci
sia spazio anche per un'alternativa. Juniper vuole essere questa
alternativa".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome