Home Prodotti Sicurezza Juniper espande l’offerta SASE: nuove funzioni CASB e DLP per Secure Edge

Juniper espande l’offerta SASE: nuove funzioni CASB e DLP per Secure Edge

Juniper Networks, azienda specializzata nelle reti sicure basate su intelligenza artificiale, ha annunciato l’espansione della sua offerta SASE con l’aggiunta alla soluzione Juniper Secure Edge di funzionalità avanzate Cloud Access Security Broker (CASB) e Data Loss Prevention (DLP).

Considerando anche la soluzione SD-WAN basata sull’intelligenza artificiale – sottolinea l’azienda –, Juniper offre ora una soluzione SASE full stack sia per l’edge sia per il data center.

Ampliando la soluzione Secure Edge, Juniper propone ai propri clienti un modo sicuro ed efficiente dal punto di vista operativo di adottare un’architettura SASE, a prescindere da dove essi si trovino nel loro percorso SASE.

I clienti possono, inoltre, connettere l’architettura SASE all’edge all’architettura data center Zero Trust sotto la stessa interfaccia di gestione e all’interno di un’unica policy, eliminando eventuali gap di visibilità e sicurezza e realizzando, così, la strategia Connected Security di Juniper.

Samantha Madrid, Group VP of Security Business & Strategy di Juniper Networks, ha sottolineato: “Oggi il principale problema delle soluzioni SASE è che richiedono alle organizzazioni di abbandonare gli investimenti esistenti, che funzionano, costringendole a partire da zero per ricostruire i principi Zero Trust in una nuova architettura.

Ora, con l’aggiunta di CASB e DLP, Juniper affronta questo problema con una suite di funzionalità SASE full stack che possono essere adottate e implementate in modo flessibile estendendo i principi Zero Trust già implementati tra rete e cloud”.

Samantha Madrid, Group VP of Security Business & Strategy di Juniper Networks
Samantha Madrid, Group VP of Security Business & Strategy di Juniper Networks

Juniper offre CASB e DLP per proteggere le applicazioni SaaS e contribuire a impedire gli accessi non autorizzati, la diffusione del malware e la sottrazione dei dati. Entrambe le funzioni fanno parte della soluzione di sicurezza Secure Edge gestita da Security Director Cloud, che protegge sia gli utenti remoti sia quelli on premise.

Secure Edge consente di gestire facilmente architetture Zero Trust e SASE attraverso un unico portale e usando un singolo framework di policy. Con l’aggiunta di CASB e DLP a Juniper Secure Edge i clienti avranno ulteriori benefici.

Innanzitutto, il vantaggio di impedire l’accesso non autorizzato ai dati nel cloud, consentendo l’accesso solo agli utenti autorizzati. Il controllo di accesso ai dati garantisce ai team responsabili della sicurezza massima visibilità e controllo sulle applicazioni SaaS con controllo di dati, utilizzo, compliance, prevenzione delle minacce e accesso, completando la suite di funzioni di sicurezza cloud-delivered offerte da Juniper Secure Edge.

Poi, il beneficio di ampliare la visibilità per i team responsabili della sicurezza e delle operazioni It con DLP, creando microperimetri identity-based attorno agli utenti, alle applicazioni SaaS e ai dati e mantenendo i dati confidenziali e sensibili sicuri all’interno dell’organizzazione.

Inoltre: proteggere le applicazioni SaaS dalla compromissione, controllando nel dettaglio le azioni degli utenti, effettuando la scansione anti malware di tutti i file nuovi ed esistenti nelle applicazioni SaaS e impedendo il download e l’upload di file compromessi.

Infine, adottare un approccio graduale a SASE. Le organizzazioni possono sfruttare le policy di sicurezza SRX esistenti ed estenderle all’architettura SASE con Secure Edge per rispondere alle esigenze attuali e future, crescendo insieme man mano che l’uso di SASE viene ampliato.

L’aggiunta di CASB e DLP a Secure Edge – mette in evidenza l’azienda – contribuisce a migliorare ulteriormente l’esperienza Juniper.

Secure Edge offre funzionalità SSE complete, quali Firewall as a Service (FWaaS) e Secure Web Gateway (SWG) in un unico stack software, ora con VASB e DLP, tutti gestiti da Security Director Cloud. Ciò protegge l’accesso web e garantisce agli utenti un accesso sicuro e coerente ai dati e alle applicazioni.

Con questa soluzione SASE full stack, Juniper compie un ulteriore passo nella realizzazione della vision di un’esperienza SASE basata sull’intelligenza artificiale e della creazione di un networking convergente e di un framework in cui la sicurezza viene estesa a ogni punto di connessione, permettendo di creare una rete realmente threat aware.

Sudheer Matta, Group VP of AI-Driven Enterprise di Juniper Networks
Sudheer Matta, Group VP of AI-Driven Enterprise di Juniper Networks

Sudheer Matta, Group VP of AI-Driven Enterprise di Juniper Networks, ha commentato: “Sempre più clienti sono alla ricerca di un modo per migliorare la collaborazione tra i team che si occupano dell’architettura di sicurezza e i team responsabili del networking. Una soluzione SASE deve rispondere a queste aspettative quando si tratta di aspetti come la configurazione e l’applicazione di policy di accesso.

Le soluzioni AI driven di Juniper e la strategia Connected Security migliorano l’esperienza dei team di sicurezza e di networking eliminando gli ostacoli che ne impediscono la collaborazione”.

Leggi tutti i nostri articoli su Juniper Networks

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php