Juniper e Nutanix vogliono semplificare il multicloud assieme

Juniper Networks crede fondamentalmente che il passaggio al cloud porterà la maggior parte delle infrastrutture IT aziendali in un mondo multicloud.

E quando parla di multicloud, come azienda di networking, parla di come connettere in modo sicuro utenti e cloud, applicazioni e dati, e in che modo consentiamo operazioni automatizzate e visibilità end-to-end in tale ambiente.

Ma, ovviamente, il multicloud è più che una proposta di networking. Richiede altri pool di infrastrutture di supporto che coprono l'arena di calcolo e di archiviazione. Ciò significa che il percorso verso la multicloud farà leva su un ecosistema di fornitori simili che si impegnano a far avanzare l'intero IT enterprise.

Per la maggior parte delle aziende, il viaggio verso la multicloud richiede un mix di carichi di lavoro locali e in-the-cloud.

Per queste aziende, disporre di un cloud locale ben controllato è fondamentale. E assicurare che coesista insieme al cloud pubblico è necessario.

Offrendo un'infrastruttura cloud facile da implementare e semplice da gestire, da parte sua Nutanix sta lavorando per democratizzare il cloud. Secondo Nutanix on dovrebbe servire avere pool di talenti iperscaler e budget di supporto per trasformare il cloud in realtà. E gestendo l'integrazione e il confezionamento delle operazioni, Nutanix sta rendendo questi tipi di implementazioni comuni a tutte le aziende di tutte le forme e dimensioni.

La partnership Juniper Nutanix per il multicloud

Costruito attorno a Nutanix Enterprise Cloud, l'integrazione della linea di switch Juniper QFX e Contrail Enterprise Multicloud fornirà visibilità e analisi di rete per i carichi di lavoro virtualizzati. Nel semplificare e automatizzare la connettività e la gestione della rete, abbiamo realizzato un fabric scalabile per architetture cloud aziendali distribuite.

Inoltre, l'integrazione della soluzione Multicloud di Contrail Enterprise di Juniper con Nutanix Prism e AHV consentirà alle aziende non solo di costruire il proprio cloud privato, ma anche di spostare liberamente i carichi di lavoro tra più cloud pubblici e il proprio cloud privato.

La chiave per rendere multicloud una soluzione praticabile per le aziende consiste nel permettere che questa diversità di collocamento del carico di lavoro si verifichi mantenendo l'uniformità delle operazioni. Semplicemente non può essere il caso che le imprese debbano introdurre diversi modelli operativi per diversi ambienti di hosting.

La complessità risultante sarebbe paralizzante e indebolirebbe in modo critico i benefici del cloud. Uso di Nutanix Prism e Contrail Enterprise Multicloud significa che le aziende possono operare in diversi ambienti cloud locali e pubblici come un unico insieme di risorse, applicando la politica end-to-end da un singolo punto di gestione indipendentemente dall'infrastruttura sottostante che supporta il sistema. carichi di lavoro.

Infine, nessuna distribuzione cloud è completa se non è sicura. Juniper e Nutanix hanno collaborato per integrare il firewall virtuale vSRX di Juniper nel Nutanix Enterprise Cloud con AHV. VSRX protegge l'infrastruttura iper convergente con sicurezza avanzata, rimedio automatico delle minacce e microsegmentazione tra carichi di lavoro on-premise e cloud.

In definitiva, il cloud e il multicloud riguardano più il cambiamento operativo che il semplice supporto dell'infrastruttura.

Multicloud rappresenta un modo diverso di concettualizzare il ruolo dell'infrastruttura e richiede un modo fondamentalmente diverso di interagire con esso.

Sia Nutanix che Juniper si sono impegnati a semplificare le operazioni, estrapolando la complessità e automatizzando i flussi di lavoro richiesti per realizzare la promessa di multicloud.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome