JPEG infette, Microsoft rilascia uno scanning tool

Il tool è pensato per le aziende che vogliono scoprire macchine potenzialmente vulnerabili. Fa parte della patch rilasciata qualche giorno fa dalla società di Redmond

Microsoft ha rilasciato un tool che permette di scoprire macchine potenzialmente
a rischio per quanto riguarda il buffer overrun nella gestione
delle immagini JPEG (GDI+).

Il tool, che fa parte della sfornata di patch rilasciata qualche giorno fa
da Microsoft, si indirizza in modo specifico alle aziende che
vogliono fare una scansione della rete alla ricerca di PC vulnerabili.

Per maggiori informazioni sul tool fate riferimento a questa pagina di Microsoft.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here