Home Apps Journal, l’app di Microsoft Garage per gli schizzi e gli appunti digitali

Journal, l’app di Microsoft Garage per gli schizzi e gli appunti digitali

Microsoft Garage, il programma per progetti sperimentali della società di Redmond, ha rilasciato Journal, un’app di scrittura a mano libera digitale potenziata dall’intelligenza artificiale che offre una nuova esperienza ink-first.

Naturalmente si parla di digital ink, un’area in cui Microsoft ha una lunga esperienza.

Sviluppato dall’Applied Sciences Group di Microsoft, Journal esplora nuovi paradigmi incentrati su un’esperienza personale basata sull’uso di inchiostro digitale.

Il team di sviluppo si è focalizzato su come abilitare nuove funzioni non possibili con la carta fisica o non ancora sperimentate nella maggior parte delle applicazioni di schizzi e appunti.

L’obiettivo era quello di esplorare come fosse possibile innovare con nuove tecniche di intelligenza artificiale e interazione per rendere l’esperienza degli schizzi su carta virtuale più piacevole e accessibile e sbloccare nuove modalità d’uso dell’inchiostro digitale.

Journal Microsoft

L’esperienza d’uso di Journal è incentrata sulle pagine. Secondo il team di sviluppo di Microsoft, l’approccio del canvas infinito è potente per il brainstorming ma fornisce un eccesso di carico cognitivo quando si sta solo cercando di buttare giù idee, siccome il contenuto si muove molto a seconda dell’orientamento.

Così, invece di concentrarsi sul panning e lo zoom, il team di sviluppo ha semplificato lo scorrimento in modo da fornire un’esperienza di scrittura comoda e coerente in molte posizioni.

Il team di Microsoft per Journal ha anche creato un’esperienza ottimizzata con l’inchiostro digitale come mezzo primario.

Mentre molte app offrono un mix di testo e inchiostro, gli sviluppatori di Journal volevano creare un ambiente in cui il segno a mano libera non fosse solo una modalità e dove poter introdurre un approccio semplice in tutta l’app, per potersi avvicinare alla sensazione della carta normale ma al contempo ancora attingere alle potenzialità dell’inchiostro digitale.

Journal Microsoft

L’inchiostro non viene usato solo per scrivere parole, per cui in Journal è stato inserito il supporto per l’aggiunta di immagini o l’importazione di PDF in modo da poter avere anche opzioni di annotazione al di sopra di questi elementi.

Un’altra esperienza d’uso che il team di sviluppo di Journal aveva intenzione di migliorare era quella con la penna digitale. Secondo il team di Microsoft, oggi molte esperienze di schizzi digitali possono essere scomode perché costringono a commutare spesso tra modalità e strumenti diversi. Anche per risolvere queste complessità è stata sfruttata l’intelligenza artificiale.

Gli sviluppatori hanno cercato di rendere semplice e intuitivo eseguire azioni comuni come cancellare rapidamente un errore di ortografia o selezionare il contenuto, tramite gesti potenziati da intelligenza artificiale locale. In tal modo gli utenti possono rimanere concentrarti sui propri pensieri e sulla scrittura e non devono distrarsi per attivare procedure complicate.

Journal Microsoft

Soprattutto, il team ha addestrato l’intelligenza artificiale dell’inchiostro digitale affinché riconoscesse automaticamente e categorizzasse ciò che l’utente scrive. Journal è dunque in grado di rilevare la scrittura di tutti i giorni, intestazioni, elementi sottolineati, disegni e naturalmente parole chiave. Tutto il riconoscimento avviene localmente, quindi è veloce.

Anche la funzionalità di ricerca è potenziata dall’intelligenza artificiale. E c’è una nuova modalità visuale di sfogliare i risultati delle ricerche, mediante schede.

E siccome per molti gli schizzi e gli appunti veloci rappresentano solo l’inizio di qualcosa di più grande e importante, man mano che le idee crescono e prendono forma, l’app deve essere anche in grado di farle evolvere.

Il contenuto di Journal può essere copiato come testo o ink su altre applicazioni come Office e sono presenti alcune opzioni di integrazione con Microsoft 365.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php