Italia dei pc: raddoppiano Fsc, Toshiba e Nec

I dati di Context relativi all’ultimo trimestre dello scorso anno evidenziano un buon andamento complessivo e qualche singolarità soprattutto tra i produttori italiani.

Context ha presentato i dati di
dettaglio relativi all'andamento del mercato dei pc in Italia,
nell'ultimo trimestre dello scorso anno
.
Nel periodo in esame il
mercato ha registrato un incremento del 17,8% rispetto al pari periodo dell'anno
precedente, chiudendo con un totale di 1.150.000 unità vendute.
L'ultimo
trimestre dell'anno ha visto la solita conferma della tenuta dei primi cinque
player, se pure con qualche significativa differenza nelle singole performance,
e qualche interessante movimento per quanto concerne i player nazionale.
Il
primo posto assoluto del mercato è appannaggio ancora una volta di Acer, che con
322.500 unità vendute si aggiudica una share del 28%, con una crescita del 27,5%
rispetto al pari periodo 2003.
Al secondo posto la nuova Hp, che mette però a
segno una crescita più contenuta pari al 6,6%.
Esplosivi invece gli
incrementi di Fujitsu Siemens, Toshiba e Nec, tutti superiori al 100% con una
punta pari al 156% per Toshiba.
Le tre società guadagnano rispettivamente la
terza, quinta e sesta posizione.
Al quinto posto c'è ancora Ibm, certo non
favorita in un periodo tradizionalmente più forte per il mercato consumer.
67.600 le unità vendute, con un distacco di poco più di 2.000 macchine rispetto
a Toshiba, e un calo del 19,6% rispetto all'anno precedente.
Dell chiude la
lista degli internazionali, con circa 48.500 macchine e una crescita del 33%
rispetto al 2003.
Le successive sei posizioni sono tutte in mano agli
italiani, con Olidata in ottava posizione con 40.000 macchine stimate e un calo
del 9% sull'anno precedente.
Cdc è ancora tra i primi dieci. Una nona
posizione con 31.600 macchine, in calo del 53,4% rispetto all'ultimo trimestre
dello scorso anno.
Tutte posizioni guadagnate invece da Elettrodata,
Datamatic, Si Computer, con incrementi rispettivamente del 12,2, 34,6 e
23,5%.
Si segnala infine l'ingresso in classifica di Comex, nata dal
management di Shr, che con oltre 9.000 unità realizza più del doppio delle
vendite di Si Computer.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here