Isa rilascia agli utenti i “nove comandamenti” per navigare sicuri in Internet

La Internet Security Alliance ha presentato un vademecum sugli “accorgimenti” da adottare per non avere brutte sorprese quando si naviga in Rete.

7 febbraio 2003 Diverse aziende tecnologiche facenti parte dell'Internet Security Alliance (Isa), si sono coalizzate per rilasciare una lista di nove raccomandazioni, per consumatori e lavoratori remoti che desiderano proteggersi da virus e intrusioni, utilizzando meglio il proprio computer. Le raccomandazioni pubblicate nel "Common Sense Guide for Home and Individual Users" dell'Isa, non sono riuscite a sorprendere gli amministratori di sistema di molte aziende, ma per molti utenti Internet risultano nuove. Secondo un commissario dell'Us Federal Trade Commission (Ftc) occorrerebbe una maggiore educazione degli utenti che frequentano Internet, per garantire una maggiore sicurezza. Tornando alle nove raccomandazioni, queste sono divise in sette azioni di base (installare e utilizzare programmi antivirus, tenere aggiornato il sistema con le patch, stare attenti quando si leggono e-mail con allegati, installare e usare un programma firewall, fare il backup di cartelle e file importanti, utilizzare password sicure come quelle composte da lettere e numeri e stare attenti quando si installano programmi scaricati da Internet) e due azioni avanzate (installare e usare un firewall hardware e installare e usare un programma di file encryption e controllo degli accessi). Alcune di queste azioni è più facile raccomandarle che realizzarle: la vulnerabilità permette ai worm Slammer, come quello che ha colpito i 22mila server Microsoft in tutto il mondo alla fine di gennaio (uno dei primi fu identificato otto mesi fa e Microsoft rilasciò un patch apposta, sei mesi dopo gli attacchi), di espandersi con una facilità disarmante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here