Internet entra nell’era della fotonica con Marconi

Gli sviluppi nella fotonica e quelli di Internet stanno rapidamente convergendo per delineare l’Internet di seconda generazione. Una conferma di questa quasi obbligata evoluzione, viste le previsioni di crescita del traffico e l’avvio di soluzioni conv …

Gli sviluppi nella fotonica e quelli di Internet stanno rapidamente
convergendo per delineare l'Internet di seconda generazione. Una
conferma di questa quasi obbligata evoluzione, viste le previsioni di
crescita del traffico e l'avvio di soluzioni convergenti voce e dati,
è il recentissimo annuncio dell'avvio del progetto, denominato
Metrocore (acronimo di Metropolitan Core Optical Ring Experiment),
una rete cittadina completamente ottica che verrà realizzata
nell'area pisana.
La rete sarà costituita da un'infrastruttura di recentissima
tecnologia di commutazione e fotonica che costituirà quello che in
pratica si configura come un anticipo dei POP della futura
generazione di Internet, in grado di supportare fino a 640 Gbps e
gestire accessi con velocità di sino a 10 Gbps. Il 'GigaPOP' avrà
peraltro una struttura ad architettura distribuita e consisterà di
quattro nodi realizzati utilizzando apparati della linea
Smartphotonix di Marconi e dislocati in sedi universitarie e di
ricerca.
L'obiettivo che sta alla base del progetto è quello di sperimentare
in ambito cittadino soluzioni adeguate a sostenere il trasporto
dell'informazione per servizi Internet avanzati in ambito
metropolitano e geografico con caratteristiche di alta flessibilità,
qualità del servizio e tolleranza ai guasti, facendo evolvere la rete
IP esistente verso una rete completamente ottica.
In prospettiva, la realizzazione dovrebbe diventare operativa, con
una tipologia di apparati e di architettura di rete dimensionati in
modo da poter essere adottati a livello geografico sulla futura rete
nazionale delle istituzioni di ricerca scientifica, denominata
GARR-G, che sarà anche interconnessa tramite il progetto GEANT
dell'Unione Europea ad analoghe dorsali da realizzarsi in ambito
europeo.
Marconi, che della fotonica sta facendo il core della sua strategia
di rete, ha rilasciato una serie di prodotti avanzati che ampliano la
sua già consistente offerta di sistemi ottici . I nuovi prodotti
comprendono la soluzione SmartPhotoniX PLT80 per trasmissioni
punto-punto su lunghe distanze e la soluzione SmartPhotoniX PMM per
trasmissioni DWDM in ambito metropolitano.
Utilizzando la tecnologia DWDM il PLT80 mette a disposizione una
linea a 80 canali per la trasmissione ottica su lunghe distanze, con
una capacità complessiva che arriva a 800 Gbit/s. Il sistema può poi
essere espanso ulteriormente fino a raddoppiare il numero di canali e
la capacità totale.
La PMM è invece una piattaforma piattaforma per applicazioni
metropolitane dove uno dei fattori chiave è la possibilità di
aggiungere facilmente canali add/drop.
I sistemi punto-punto PLT80 e PMM sono già disponibili. La soluzione
PMM completa per anelli ottici sarà invece commercializzata a partire
dal secondo trimestre 2001.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here