Home Mercato Acquisizioni Intelligenza artificiale, Qlik annuncia l'acquisizione di Kyndi

Intelligenza artificiale, Qlik annuncia l’acquisizione di Kyndi

Qlik ha annunciato l’acquisizione della proprietà intellettuale (brevetti e tecnologia) di Kyndi, società specializzata nell’elaborazione del linguaggio naturale, nella ricerca e nell’intelligenza artificiale generativa.

Questa acquisizione è volta a supportare le aziende ad interpretare ed elaborare i dati non strutturati con un approccio trasformativo.  Il CEO di Kyndi e i principali esperti di intelligenza artificiale entreranno a far parte di Qlik. Questo accordo rappresenta un progresso sostanziale nella visione di Qlik di fornire risposte precise e ricche di significato alle domande complesse delle aziende. L’acquisizione sfrutta la combinazione della padronanza dei dati strutturati di Qlik Cloud con le tecnologie pionieristiche di Kyndi per i dati non strutturati, rafforzando la posizione di Qlik come leader di mercato trasformativo nel modo in cui le organizzazioni utilizzano i dati.

Includendo l’esperienza e la tecnologia proprietaria di Kyndi, Qlik fa un passo avanti nello sbloccare preziose informazioni dai serbatoi sempre crescenti di dati non strutturati dei clienti, integrando perfettamente queste informazioni con l’analisi di dati invece strutturati. Questa scelta non solo conferma l’ampia esperienza di Qlik nella leadership dell’intelligenza artificiale, ma sottolinea anche il suo impegno a fornire soluzioni complete a livello aziendale che rispondano alla necessità critica di analisi approfondite su tutte le forme di dati.

Affrontando le sfide degli attuali motori di risposta, l’esperienza di Kyndi consente a Qlik di offrire soluzioni innovative per la gestione delle risposte, sbloccando nuovi casi d’uso per il processo decisionale da un vasto spettro di fonti di dati. Ciò consente agli utenti di ottenere informazioni complete e di qualità garantita, stabilendo un nuovo punto di riferimento nel panorama dell’analisi dei dati.

James Fisher, Chief Strategy Officer di Qlik, ha dichiarato: “L’acquisizione degli asset di Kyndi rappresenta un passo fondamentale nella vision di Qlik in termini di Intelligenza Artificiale, supportando in questo modo la nostra capacità di fornire risposte ricche e affidabili a domande aziendali complesse. Rafforza la nostra consolidata leadership nell’intelligenza artificiale, garantendo che l’innovativa elaborazione dei dati non strutturati di Kyndi, combinata con la nostra potente analisi strutturata, sbloccherà informazioni più ricche e fruibili per i nostri clienti”.

Ryan Welsh, fondatore e CEO di Kyndi, ha dichiarato: “Sono entusiasta di entrare a far parte del team di Qlik. Qlik è perfettamente posizionata per assicurare l’AI generativa. Abbiamo un’opportunità unica per migliorare il modo in cui le informazioni basate sull’intelligenza artificiale creano valore per i clienti. L’introduzione delle nostre innovazioni nella tecnologia di Qlik consentirà la fusione di dati strutturati e non strutturati, offrendo così agli utenti informazioni più approfondite e decisioni più informate in un’ampia gamma di scenari di business”.

Questa acquisizione vuole rispondere in maniera diretta al volume in rapida crescita dei dati non strutturati nel mondo. L’incorporazione della tecnologia di Kyndi nelle sue soluzioni cloud arricchisce l’intelligenza decisionale fornendo risposte più complete con un contesto e una rilevanza maggiori. Questo progresso rafforza la gestione e la cura dei dati aziendali, promuovendo la fiducia e la coerenza tra le organizzazioni, mantenendo al contempo rigorosi standard di governance e sicurezza.

Mike Leone, Principal Analyst di Enterprise Strategy Group, ha commentato: “L’acquisizione da parte di Qlik degli asset di Kyndi è una decisione significativa che rafforza le sue credenziali e la sua visione dell’AI già consolidate nello spazio dell’intelligence decisionale. Riconoscendo l’importanza di consentire l’analisi combinata di dati strutturati e non strutturati, Qlik si posiziona all’avanguardia nell’analisi innovativa. Anticipando l’aumento dell’analisi dei dati non strutturati, ciò consentirà ai clienti di Qlik di ottenere informazioni migliori che renderanno più semplice il processo decisionale in vari settori”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php