Intel sta lavorando su un antidoto per i bug

Intel sta mettendo a punto una nuova tecnologia che dovrebbe consentire di rintracciare e correggere più facilmente i bug contenuti nei propri chip. Il problema si è fatto più sentito negli ultimi tempi, data la crescente complessi …

Intel sta mettendo a punto una nuova tecnologia che dovrebbe consentire di
rintracciare e correggere più facilmente i bug contenuti nei propri chip.
Il problema si è fatto più sentito negli ultimi tempi, data la crescente
complessità delle Cpu e il parallelo calo d'immagine che si ottiene ogni
volta che un problema tecnico viene scovato e reso pubblico. La correzione,
inoltre, è un procedimento spesso costoso e complesso.
L'obiettivo di Intel è di trovare una via più facile e meno pesante
(economicamente) per correggere i problemi tecnici dei chip. Secondo alcuni
osservatori, si tratterebbe dell'evoluzione di una tecnologia già esistent
e
e presente su qualche modello. Nel Pentium II e nel Pentium Pro, infatti,
esiste una procedura che consente di cambiare il microcodice (il software
di base che definisce come deve operare un processore). Questa soluzione
non è universale, ma costituisce una buona base di partenza. Secondo una
rivista di settore, l'evoluzione consisterebbe nella possibilità di
aggiornare il Bios, ovvero il software che configura il computer a ogni
riavvio, agendo allo stesso modo anche sulla Cpu. La procedura non sarebbe
comunque troppo semplice, visto che esistono in circolazione diversi tipi
di Bios, oltre che differenti versioni di microcodice (a seconda del chip).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here