Intel rinnova i processori per i datacenter

Anche se sono invisibili per la maggiore parte delle persone, i datacenter e le reti che ci permettono di trasformare dati in informazioni preziose sono fondamentali per la trasformazione digitale e per la conoscenza del mondo che ci circonda.

Lo dice Lisa Spelman, Vice President e General Manager di Intel Xeon Products and Data Center Marketing di Intel in una nota.

«In Intel, prendiamo molto seriamente il nostro ruolo di fornitori degli elementi che costituiscono le fondamenta del datacenter computing - dice Spelman - . Ecco perché quest’estate presenteremo la famiglia di processori Intel Xeon di nuova generazione, nome in codice Skylake, che integra il più grande insieme di avanzamenti della piattaforma data center di questo decennio. Per sottolineare l’importanza delle innovazioni che offriamo sul mercato con questa piattaforma, rinomineremo questa linea di prodotti famiglia di processori scalabili Intel Xeon».

La nuova famiglia di processori scalabili Intel Xeon fa un passo avanti a livello di architettura dei processori e avanzamenti della piattaforma, offrendo prestazioni ottimizzate per i carichi di lavoro di elaborazione, networking e storage.

La famiglia di processori scalabili costituisce le fondamenta della prossima generazione di architettura cloud, per potenziare applicazioni che spaziano dall'analisi dei dati all’intelligenza artificiale, dalla guida autonoma all’High Performance Computing e alla trasformazione della rete. Come per ogni nuova generazione di processori Intel Xeon, la nuova famiglia di processori scalabili offrirà livelli rivoluzionari di prestazioni, sicurezza e flessibilità.

La famiglia di processori scalabili Intel Xeon è stata interamente riprogettata e sarà il successore delle linee di processori Intel Xeon E5 e E7.

Integrerà caratteristiche esclusive per carichi di lavori di elaborazione, networking e storage e offrirà incredibili vantaggi  prestazionali, con scalabilità fino a 3,9 volte superiore per i carichi di lavoro virtualizzati rispetto ai sistemi di 4 anni fa ampiamente utilizzati oggi sul mercato, permettendo ai clienti di eseguire una varietà sempre più diversificata di carichi di lavoro su ogni sistema.

La famiglia di processori scalabili integrerà acceleratori di prestazioni come Intel Advanced Vector Extensions 512 (Intel AVX-512) e la tecnologia Intel QuickAssist (Intel QAT), oltre a Intel® Volume Management Device (Intel VMD), una nuova funzionalità di piattaforma progettata per offrire gestione fluida di unità a stato solido basate su PCIe (NVMe), come le unità SSD Intel Optane DC P4800X e SSD Intel® DC P4600 lanciate di recente. Intel® VMD offre capacità “hot plug” che riducono al minimo le interruzioni di servizio durante la sostituzione delle unità.

La famiglia di processori scalabili Intel Xeon offrirà quattro livelli di prestazioni e funzionalità, con una vasta gamma di scelte di configurazione in base alle integrazioni e agli acceleratori di cui i clienti hanno bisogno, e una nuova denominazione dei vari livelli di prodotto basata sui nomi dei metalli (Bronze, Silver, Gold e Platinum), per facilitare e rendere più efficiente la scelta delle opzioni disponibili.

«Riteniamo che la famiglia di processori scalabili Intel Xeon – dice Spelman – sarà un catalizzatore per stimolare le aziende a modernizzare i loro datacenter, offrendo una maggiore flessibilità e scelta di come adottare e implementare le tecnologie per datacenter e riducendo la complessità e gli oneri legati al testing e alla validazione».

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here