Intel

Intel ha annunciato di aver integrato con successo il motore fotonico al silicio da 1,6 Tbps dell’azienda con lo switch Ethernet programmabile da 12,8 Tbps.

Questa soluzione co-packaged riunisce i building block essenziali della tecnologia di Intel e della sua divisione Barefoot Networks per l'ottica integrata su uno switch Ethernet.

La fotonica del silicio, spiega Intel, da tempo impegnata in attività di ricerca e sviluppo in questa area (non da sola, peraltro), è una tecnologia in grado di abilitare soluzioni di connettività ottica ad alta velocità combinando due delle invenzioni più importanti dello scorso secolo: il circuito integrato di silicio e il laser semiconduttore.

Intel

Si tratta di una tecnologia particolarmente interessante per i data center perché, sottolinea sempre Intel, consente di far crescere la larghezza di banda supportata (funzionalità essenziale in un’era sollecitata dall’uso intenso dei dati e da standard di connettività ad alta velocità come il 5G) e, al contempo, ridurre i costi di gestione e ottenere form factor più compatti e di nuova generazione.

Questa dimostrazione co-packaged, effettuata con successo e che Intel sta proponendo ai suoi clienti, rappresenta il primo passo, per l’azienda, nel percorso che porterà a tradurre in realtà l'I/O ottico con la fotonica del silicio.

Intel

Lo switch co-packaged, ha evidenziato Intel, è ottimizzato per i data center hyperscale, dove la domanda di interconnessione e larghezza di banda cost-effective è illimitata. Nella soluzione co-packaged, la porta ottica è posizionata vicino allo switch all'interno dello stesso involucro: in tal modo, rispetto agli attuali sistemi pluggable, si riduce la potenza consumata e si consente una scalabilità continua della larghezza di banda dello switch.

Il package integrato della dimostrazione utilizza un ASIC switch Barefoot Tofino 2 con P4-programmability piena, co-packaged con motori fotonici al silicio da 1,6 Tbps della Silicon Photonics Product Division di Intel (la stessa Barefoot Networks era stata acquisita da Intel nel 2019).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome