Intel ha pronta una gamma di prodotti basati sul protocollo 802.11a

La società rilascerà a breve tre dispositivi che, sostiene il management, consentiranno di dar vita a reti senza fili con transfer rate di 54 megabit. Confermato il focus sulla nuova tecnologia di trasmisisone

La notizia è destinata a destare un certo scalpore:
Intel ha affermato di essere in procinto di rilasciare (si parla del mese di
novembre) una nuova gamma di prodotti per reti wireless che sfrutta una
tecnologia in grado di consentire lo scambio di dati tra computer a una velocità
cinque volte superiore a quella attuale. E tale tecnologia si basa sul
protocollo 802.11a, successore più performante dell'802.11b e in grado di
raggiungere i 54 megabit per secondo, ossia di consentire il collegamento di più
computer all'interno di un'unica rete.


Come si diceva, la notizia è destinata a creare un
po' di scalpore perché riconferma il focus di Intel sulla tecnologia 802.11a e
quindi rafforza l'affermazione di una decina di giorni fa in cui l'executive
vice president della società di Santa Clara, Sean Maloney, sosteneva che
Bluetooth è moribondo e sta operando una ritirata dal settore wireless simile a
quella fatta da Napoleone a Mosca. Parole pesanti, che avevano costretto Maloney
a fare una pubblica ritrattazione nei confronti dei membri del Bluetooth Sig
(special Interest Group), ossia di quel gruppo di aziende che si sono fatte
promotrici dell'implementazione di questa tecnologia. Il Sig, lo ricordiamo, è
composto da società del calibro di 3Com, Ericsson, Ibm, Lucent, Microsoft,
Motorola, Nokia, Toshiba e dalla stessa Intel.


Ma dopo che Maloney ha dato ancora qualche speranza
a Bluetooth, ecco arrivare la notizia della nuova gamma di prodotti basati sul
protocollo 802.11a e sull'intenzione di Intel di puntare con decisione su questa
strada. D'altra parte si parla di un mercato che ha fatto registrare lo scorso
anno un giro di affari di 1,2 miliardi di dollari ma che per il 2003 si prevede
raggiunga i 4 miliardi di dollari. Gli analisti prevedono però che alla
tecnologia 802.11a ci vorrà qualche anno a sopravanzare la 802.11b, sopratutto
perché i due standard non sono compatibili e quindi non si possono creare reti
miste ossia non è possibile preservare gli ingenti investimenti fatti da molte
aziende in ambito delle reti senza fili.


Nella sua strategia wireless 802.11a, Intel si
trova a competere con 3Com, Agere e Cisco. Anche queste tre società stanno per
rilasciare nuove gamme di prodotti, ma al momento non fanno sapere ulteriori
dettagli a riguardo.


Dei nuovi prodotti di Intel invece si sa già
qualcosa. Per esempio si sa che saranno disponibili in tre forme: un piccolo
dispositivo che può essere collegato a un computer desktop, una Pc Card wireless
per notebook e un dispositivo hardware (un access point) che consente di
collegare i computer a una connesisone Internet ad alta velocità. Quest'ultimo
supporterà sia il protocollo 802.11a sia l'801.11b. In aggiunta, Intel sta anche
sviluppando un software che consentirà di creare e gestire nel modo più semplice
possibile reti wireless.


I responsabili di Intel hanno affermato che al
momento l'azienda è focalizzata sul segmento della piccola e media industria, ma
ritiene che in futuro tutti si adotteranno la tecnologia 802.11a, dalla casa
alla grande azienda e quindi sicuramente verrà esteso il raggio
d'azione.
Forse Bluetooth non sarà ancora morto, ma è certo che dopo le
dichiarazioni di Intel sembra quantomeno essere
agonizzante.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here