Intel aiuta a gestire il traffico su rete geografica

Per contribuire alla diffusione delle soluzioni di "traffic backup" nell’ambito delle reti su scala geografica, Intel ha integrato la linea di prodotti per la connettività NetStructure con due nuovi dispositivi di gestione di larghezza …

Per contribuire alla diffusione delle soluzioni di "traffic backup"
nell'ambito delle reti su scala geografica, Intel ha integrato la
linea di prodotti per la connettività NetStructure con due nuovi
dispositivi di gestione di larghezza di banda. NetStructure 7340
Traffic Shaper e 7370 Application Shaper si basano su PacketWise, una
tecnologia sviluppata dalla società Packeteer per estendere le
possibilità di controllo sull'assegnamento di risorse di banda e
assicurare un livello di rendimento minimo alle applicazioni. I due
nuovi prodotti sono stati concepiti per offrire ad aziende in rete,
Isp e Asp la possibilità di gestire al meglio la banda utilizzata
dalle applicazioni più critiche. I dispositivi estendono le attuali
funzionalità di NetStructure oltre i confini della rete locale,
indirizzandosi alle problematiche dei colli di bottiglia e della
lentezza delle connessioni. "Il problema", spiega Barry Hartman,
responsabile di prodotto della divisione networking di Intel, "è che
abbiamo a che fare con reti locali e server velocissimi, ma con
collegamenti a Internet da 56K e linee da 1 o 2 megabit sulle quali
viene convogliato tutto il traffico". Un blocco a questo livello può
significare la rinuncia a un ordine di acquisto su un sito di
commercio elettronico, o una precedenza data a una applicazione meno
redditizia di un'altra. "La gestione delle risorse di banda dà la
possibilità di differenziare il traffico che percorre una connessione
geografica e permette di regolare al meglio il traffico in entrata e
in uscita", conclude Hartman. I prezzi delle due soluzioni si
attestano intorno ai 25 mila e 30 mila dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here