Intel affronta i 600 MHz per gli handheld

Intel punta con decisione ad accaparrarsi anche il mercato dei "non Pc", dato che ha in cantiere un processore a 600 MHz destinato a handheld, dispositivi per l’accesso a Internet, come Tv set-top-box, e a apparecchiature per il networking. I …

Intel punta con decisione ad accaparrarsi anche il mercato dei "non Pc",
dato che ha in cantiere un processore a 600 MHz destinato a handheld,
dispositivi per l'accesso a Internet, come Tv set-top-box, e a
apparecchiature per il networking. Il produttore californiano, infatti, ha
annunciato presso l'Embedded Processor Forum di San José un piano
riguardante una nuova serie di processori StrongArm a 600 MHz che avrebbero
la dote fondamentale di consumare pochissimo: meno di mezzo Watt. I nuovi
prodotti dovrebbero vedere la luce in quantità limitate verso l'inizio del
nuovo millennio. La combinazione dell'alta velocità di clock e del basso
livello di consumo potrebbe aiutare Intel a sfondare in un mercato
attualmente dominato da Hitachi Semiconductor, Motorola e Mips. In
contemporanea, Intel ha anche fornito dettagli sulla prossima generazione
di chip con processo produttivo a 0,18 micron, confermandone la produzione
in volumi nel primo quarter del prossimo anno. L'introduzione della nuova
tecnologia avrà inizio, come di consueto, dal settore dei pc portatili.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here