Intel acquisisce Xircom per 748 milioni di dollari

Con l’operazione la societa di Santa Clara entra nel settore delle comunicazioni mobili, guadagnando in termini di competenze. Per Xircom l’acquisizione significa soprattutto accedere al bacino di esperienze maturate da Intel nelle tecnologie dei semiconduttori.

Intel si è ritagliata una nicchia nel mercato delle comunicazioni
mobili con l'acquisizione, per 748 milioni di dollari in contanti, di
Xircom. La notizia arriva proprio nel momento in la stessa Xircom
annuncia un risultato trimestrale inferiore alle aspettative per una
cifra compresa tra uno e 13 centesimi di dollaro per azione. Il
gigante dei microprocessori guadagna anche in termini di competenze
nel settore del radiomobile, completando così un'offerta
essenzialmente concentrata sul desktop e nel fiorente mercato dei
server. Per Xircom, invece, uno dei vantaggi è la possibilità di
accedere all'enorme bacino di competenze Intel in materia di
tecnologie dei semiconduttori, affiancandole così all'abilità
"meccanica" accumulata in anni di esperienza con i dispositivi e i
fattori di forma propri dei computer portatili e dei telefoni
cellulari.
L'amministratore delegato Xircom, Dirk Gates, ha del resto
sottolineato che le due aziende hanno già avuto modo di collaborare
proficuamente, Xircom fornendo a Intel della maggior parte delle
schede di connettività ribrandizzate, Intel partecipando
finanziariamente a Xircom con una quota del 6%. Le radici di questa
acquisizione risalirebbero proprio al lavoro che Xircom e Intel hanno
svolto di comune accordo sullo standard Mini Pci. Secondo Gates
Xircom riuscirà anche a invertire la linea di tendenza che in questi
ultimi mesi di maggiore attenzione dei mercati verso i sistemi
embedded l'ha vista sostanzialmente penalizzata. Ora potrà invece
avvalersi dell'ampio mantello protettivo della sua nuova casa madre.
L'unico dubbio di questa fusione riguarda la linea di personal
digital assistant recentemente entrata in casa Xircom, quella dei
Rex. Non ci sono ancora indicazioni sul possibile destino di questi
dispositivi in casa Intel, anche se nell'interregno che precederà la
conclusione dell'accordo non sono previsti rallentamenti per questa
linea di prodotto. Nel corso dei primi tre quarti di questo anno
fiscale Xircom ha fatto registrare un fatturato di 120,1 milioni di
dollari, quattro i meno che nello stesso periodo del '99-2000. In
questi mesi la perdita operativa è stata di 6,2 milioni di dollari,
contro i quasi 17 di utile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here