Inprise sceglie la Mela

Inprise/Borland ha annunciato l’intenzione di voler supportare il nuovo sistema operativo Apple, MacOS X. Si tratta di una prima assoluta per la società produttrice di tool software per lo sviluppo di programmi. La comunicazione è stata f …

Inprise/Borland ha annunciato l'intenzione di voler supportare il
nuovo sistema operativo Apple, MacOS X. Si tratta di una prima
assoluta per la società produttrice di tool software per lo sviluppo
di programmi. La comunicazione è stata fatta in occasione
dell'annuale conferenza degli sviluppatori Borland
dall'amministratore delegato pro tempore Dale Fuller. I piani di
Inprise riguardano una versione per MacOS X di JBuilder, il suo
ambiente di sviluppo integrato Java e come ha spiegato Fuller in una
intervista si tratta del primo vero tool di sviluppo lanciato sul
mercato Macintosh da otto anni a questa parte. L'uscita di questo
prodotto si inquadra nella strategia Inprise di consentire
l'implementazione delle applicazioni su tutte le piattaforme
disponibili. Attualmente JBuilder supporta già i sistemi Windows,
Linux e Solaris. La notizia ha destato molto scalpore in un pubblico
normalmente orientato allo sviluppo di applicazioni Windows. JBuilder
per MacOS X supporterà la nuova interfaccia grafica del Macintosh,
"Aqua". I programmatori potranno confezionare applicazioni Java
eseguibili sotto Macintosh nel suo nuovo desktop. L'uscita è prevista
in concomitanza con il lancio di Mac OS X, che dovrebbe avvenire
all'inizio del prossimo anno. E' prevista la conformità con la Java 2
Platform (J2se) di Sun Microsystems. Durante la stessa conferenza
Inprise ha presentato una dimostrazione del suo nuovo ambiente Rad
per Linux, Kylix. Secondo i responsabili di prodotto l'uscita
ufficiale è prevista entro la fine dell'anno. Kylix supporta Delphi e
i linguaggi C e C++ e potrà portare sotto Linux le applicazioni
Visual Basic.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here