Innovazione a Milano

Costituita nel capoluogo lombardo l’Agenzia Nazionale per l’Innovazione. Investimento da 400 milioni di euro.

Fra gli ultimi atti del decaduto governo Berlusconi c'è un decreto, datato 12 maggio 2006 e collegato alla Legge finanziaria, che ha disposto la costituzione a Milano dell'Agenzia Nazionale per l'Innovazione.
L'Agenzia avrà sede presso la Camera di commercio di Milano nel Palazzo dell'Innovazione di via Soderini.

Per l'operazione complessiva, comprensiva di fondi per le imprese, sono stati stanziati 400 milioni di euro.

La nuova struttura, dell'Agenzia e del Palazzo, si avvarrà del contributo di 300 specialisti che lavoreranno per favorire l'integrazione fra il sistema della ricerca e quello produttivo.

Palazzo e Agenzia ospiteranno centri di ricerca europei, studi brevettuali, società specializzate in trasferimento tecnologico, società di venture capital, insieme ad uffici della Camera di commercio per l'innovazione.

Il fatto che sia stata scelta Milano come sede è motivato anche dal buon tessuto di contorno: con quasi 25 mila unità la Lombardia è al primo posto tra le regioni europee per numero di imprese attive nel settore della ricerca e sviluppo e nell'informatica, precedendo l'Île de France e Londra.

Considerando anche gli altri quattro indicatori di innovatività (brevetti europei; brevetti europei ad alta tecnologia; occupazione nei settori tecnologici e ad alto tasso di conoscenza del comparto manifatturiero e in quello dei servizi) la Lombardia è al 14° posto tra le regioni europee (prima tra quelle dell'Europa mediterranea). Guida la classifica la germania, con il distretto bavarese Oberbayern, il distretto di Stoccarda e Karlsruhe del Baden-Württemberg.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here