Injoin Meta-Directory: un meta-elenco con 20 milioni di accessi

Conosciuta principalmente per i propri servizi di messaggistica esterna (e-mail gratuite, Pop e Imap, Webcourrier, messaggistica di sicurezza e via dicendo), la società californiana CriticalPath ha realizzato anche due soluzioni per la gestione …

Conosciuta principalmente per i propri servizi di messaggistica
esterna (e-mail gratuite, Pop e Imap, Webcourrier, messaggistica di
sicurezza e via dicendo), la società californiana CriticalPath ha
realizzato anche due soluzioni per la gestione degli elenchi
aziendali, battezzati Injoin Meta-Directory e Injoin Directory
Server, estendendo la compatibilità di questi strumenti alle
applicazioni. Così, Injoin Meta-Directory è capace di acquisire i
dati degli elenchi sulle piattaforme di messaggistica come Outlook
Exchange, sui software come Sap o PeopleSoft, sui database come Db2
di Ibm e, più in generale, su tutti i Dbms che utilizzano il
protocollo Sql (Structured Query Language). Secondo un responsabile
della società, Injoin Meta-Directory è capace di rappresentare 10
richieste gerarchiche per un solo utente e, già oggi, presso alcuni
clienti, supporta 20 milioni di accessi attivi e 600 in lettura al
secondo, senza alcuna perdita di performance. Injoin Meta-Directory è
compatibile con le piattaforme Windows Nt 4.0, Windows 2000 e Sun
Solaris 2.6 ; mentre Injoin Directory Server supporta Hp/Ux 11, Aix
4.3 e Irix 6.5. Operante nelle reti aziendali, Injoin Meta-Directory
centralizza tutte gli accessi dei differenti elenchi presenti,
(Netscape Directory, Novell Nds eDirectory, Windows Nt Services,
standard Pabx), sincronizzando successivamente la distribuzione
degli aggiornamenti verso Injoin Directory Server. Quest'ultimo offre
delle possibilità di gestione centralizzata delle richieste di
autenticazione singole e di gestione dei diritti di accesso
attraverso un'extranet. Un'altra opzione per sincronizzare gli
aggiornamenti delle richieste registrate con le reti aziendali,
consiste nell'esportare direttamente i dati verso gli elenchi Ldap
presenti sulla rete. Dal lato della sicurezza, i due prodotti
supportano la registrazione di chiavi e certificati generici sulle
piattaforme di sicurezza basate su chiavi pubbliche. Viene supportato
anche il formato Ssl (Secure Socket Layer).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here