Infor, nuovo brand It per il midmarket nazionale

A livello mondiale la società oggi vale 2,1 miliardi di dollari di fatturato, grazie anche all’acquisizione di Ssa Global, Datastream, Extensity e Systems Union. In Italia è una realtà di 100 dipendenti

Un nuovo nome si affaccia sul panorama nazionale delle soluzioni It, quello
di Infor. Il brand, a quattro anni dalla sua nascita, è oggi diventato
la decima società di software a livello mondiale (ma terza per soluzioni
enterprise dopo Sap e Oracle), in quanto vanta un fatturato di 2,1 miliardi
di dollari (previsto nel 2006), realizzato grazie a una serrata politica di
acquisizioni. In particolare, negli ultimi mesi, sono strate assorbite Datastream,
Ssa Global, Extensity e Systems Union, società tutte che hanno una presenza
diretta anche nel nostro paese e che quindi hanno portato Infor Italia a diventare
una realtà di 100 dipendenti (più 80 consulenti e 30 partner),
con 900 clienti, help desk locale, centro di eccellenza tecnica e un fatturato
2006 stimato sui 30 milioni di dollari. Per l’ennesima volta, quindi,
i clienti di Baan (già a suo tempo acquisita da Ssa Global) si ritrovano
a essere gestiti da un nuovo padrone, che però si è subito affrettato,
per voce di Benoit de la Tour, vice president Southern Europe di Infor, a confermare
l’intenzione di seguirli con tutto l’impegno possibile e anzi ha
già definito la road-map degli sviluppi futuri delle tecnologie che possiede.
La strategia della società, che peraltro investe il 18% del fatturato
in R&D, è quella di arricchire e ampliare le soluzioni best-in-class
delle realtà acquisite e aiutare i clienti a evolvere verso piattaforme
Soa che possono supportare più velocemente le necessità del business.
Al momento, il mix dei prodotti, rispetto al fatturato mondiale, è dato
dalla maintenance che fa la parte del leone con il 49%, seguita dai servizi
(26%) e dalle licenze (25%).

Il manager ha, inoltre, sottolineato che il 90% dei circa 70.000 clienti distribuiti
in tutto il mondo, appartengono al midmarket (nel quale rientrano, secondo la
sua classificazione, società con fatturato che va da 50 milioni di dollari
a 750) ai quali Infor è in grado di proporre un’offerta organizzata
in tre gruppi: Enterprise Solutions, dove rientrano gli Erp per il manufacturing
(discreto e di processo), l’automotive e la distribuzione; Strategic Solutions
che comprende il Crm, l’Enterprise asset management, la Supply chain management,
la compliance e il Performance management. Infine, un terzo gruppo è
dato dalle Financial Solutions, dove rientrano i prodotti di Extensity e di
Systems Union che hanno reso completa l’offerta, per gestire un’azienda
dal punto di vista finanziario (dal budgeting allla contabilità, fino
al reporting e l’analisi) e delle risorse umane. A livello mondiale Infor
conta 8.100 dipendenti e realizza il 50% delle revenue nelle Americhe, il 41%
in Emea e la restante quota nell’Asia/Pacific. In Italia, che rientra
nella Southern Europe region, la realtà più significativa è
quella dell’Enterprise Solutions, guidata da Enza Fumarola (già
general manager di Ssa Global) i cui prodotti di punta sono sostanzialmente
tre Erp: Ln (ex Baan) e Lx per la produzione discreta di aziende complesse e
SyteLine, un Erp Infor per Pmi (come Business One di Sap) che è già
nativo .Net. Completano l’offerta soluzioni verticali di processo, realizzate
da Infor e dai partner, che si integrano con gli Erp.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here