Home Digitale Indice Pmi: c'è fiducia, ma per sostenerla serve la digitalizzazione

Indice Pmi: c’è fiducia, ma per sostenerla serve la digitalizzazione

I dati danno grande fiducia, registrando la capacità di acquisizione di beni e servizi, tenendo conto di nuovi ordini, produzione, occupazione, consegne e scorte”. Questo è il commento di Mario Messuri, General Manager di Jaggaer Italia a un’estate che si chiude con grandi incertezze e poca fiducia sulla ripresa, ma con un dato significativo.

L’indice Pmi (Purchasing Managers Index) manifatturiero, che registra la fiducia dei responsabili degli acquisti delle imprese, che è salito nel nostro Paese nel mese di agosto a 53,1 punti dai 51,9 punti di luglio, facendo registrare una crescita per il secondo mese consecutivo.

La crescita, rilevata da Ihs Markit, è la più alta dal febbraio 2018 e la più alta dei principali paesi europei, tra i quali la Germania (52,2), la Spagna (49,9) e la Francia (49,8).

La classifica registra l’Italia in testa con 53,1 punti, con l’indice al livello più alto da 26 mesi, seguita dall’Irlanda e dai Paesi Bassi a 52,2 punti (rispettivamente il minimo in 2 mesi e il massimo in 6), quindi dalla Germania a 52,2 punti (il massimo in 22 mesi), l’Austria (51,9, minimo in 2 mesi), Spagna (49,9, minimo in 2 mesi), Francia (49,8, minimo in 3 mesi) e Grecia (49,4, massimo in 2 mesi).

Mario Messuri, General Manager di Jaggaer Italia
Mario Messuri, General Manager di Jaggaer Italia

Non possiamo trascurare certamente il fatto che il picco di performance sia figlio di una precedente flessione – evidenzia il General Manager di Jaggaer Italia –, ma senz’altro questo è vero per tutti i paesi. Per supportare questa ripresa sono senza dubbio necessari interventi economici ma, anche, strumenti tecnologici finalizzati alla digitalizzazione dei processi del business, in particolare il procurement. Lo abbiamo visto in questi mesi: le aziende che erano pronte a gestire fornitori e acquisti da remoto, grazie a piattaforme come la nostra, sono riuscite ad assicurare continuità al business. La tecnologia è il volano migliore per la ripresa”.

Una ripresa che per Messuri passa anche per Jaggaer One, la piattaforma di eprocurement per le piccole e medie imprese da poco disponibile e nata cogliendo “l’essenziale” delle piattaforme sviluppate per le grandi aziende. L’obiettivo è consentire alle PMI italiane in poche settimane di gestire acquisti, contratti e fornitori avvalendosi di quei processi digitali agili e veloci, che fino a poco tempo fa erano appannaggio solo delle grandi imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php