In Italia cresce del 21,6% il mercato dei pc

Secondo una recente analisi di mercato presentata da Sirmi, nel 2000 si è registrato in Italia un calo del 4,1%, in unità, e del 7,7%, in valore, nelle vendite di pc desktop professionali. A causare il rallentamento sembra essere stata so …

Secondo una recente analisi di mercato presentata da Sirmi, nel 2000
si è registrato in Italia un calo del 4,1%, in unità, e del 7,7%, in
valore, nelle vendite di pc desktop professionali. A causare il
rallentamento sembra essere stata soprattutto la carenza di gare, i
bid che tanto avevano caratterizzato l'intero '99 per l'emergenza
Anno 2000. Un vero e proprio boom è stato registrato, invece, dai
desktop consumer, che hanno segnato un incremento del 63,7% in volume
e del 50% in valore. Performance altrettanto positive sono state
messe a segno dai notebook, le cui vendite sono incrementate del
60,7% in unità e del 68,9% in valore. Il successo del mobile è
spiegato soprattutto in forza di prestazioni sempre più simili alle
capacità elaborative dei desktop e da una forza vendita aziendale
votata all'automazione. Le vendite di pc server hanno segnato un
rallentamento in unità, con un -9,5%, ma un incremento in valore, con
un +5,8%. Secondo l'analista questo andamento dimostra un calo nelle
richieste dei server come componenti infrastrutturali puri, a fronte
di configurazioni più complesse e costose. Complessivamente, nel 2000
le vendite di sistemi pc sul mercato italiano sono aumentate del
21,6% in unità e del 19,6% in valore, dati che evidenziano un
differenziale in riduzione. Le previsioni di Sirmi per il 2001 sono
ancora positive, anche se le cifre risultano più contenute. La
crescita dovrebbe, infatti, attestarsi intorno al 16,4% per i volumi
e al 17,4% in valore, trainata soprattutto da pc consumer e notebook.
In Italia, sempre secondo l'analista, in termini di unità consegnate, Ibm
detiene
il primo posto nelle vendite di server, seguita da Hp, Compaq e
Fujitsu Siemens. Lo scettro per i desktop professionali è, invece,
attribuito a Hp, seguita da Compaq, Fujitsu Siemens, Olidata e Ibm.
Sul fronte notebook, il primo posto nella classifica è detenuto da
Acer e, a seguire, da Compaq, Toshiba, Ibm e Hp.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here