In forte crescita il primo semestre di Tecnodiffusione

Considerando i risultati delle società acquisite a fine 2000, il fatturato del gruppo toscano ha messo a segno una crescita del 69 per cento, in linea con le previsioni. Obiettivo 600 miliardi a fine anno, esclusi i risultati derivanti dall’acquisizione di Vobis

I risultati ottenuti dalla società pisana nel primo semestre 2001 sono in linea con le previsioni per il raggiungimento dei 600 miliardi di lire a fine anno, escludendo i ricavi derivanti dalla neoacquisita Vobis. I primi sei mesi si sono infatti conclusi con un fatturato di 257,5 miliardi di lire, con un incremento del 69% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (152,2 miliardi di lire). Il giro d'affari di quest'anno include i risultati delle società acquisite nel corso degli ultimi mesi del 2000, ossia Dsi, Microlink, Assistance Service e All Transport Arno. Senza questi, i ricavi netti consolidati di Tecnodiffusione ammontano a 206,7 miliardi di lire, pari a un incremento del 36% rispetto al primo semestre 2000.
Tornando ai risultati complessivi, la crescita si è rivelata più marcata nel secondo quarter, con ricavi pari a 132,6 miliardi di lire, corrispondenti a una crescita dell'82% rispetto ai73 miliardi di lire del Q2 2000.
In termini di unità vendute, nel primo semestre di quest'anno Tecnodiffusione ha venduto 42.100 personal computer, cioè il 45% in più rispetto alle 29.000 unità del primo semestre 2000.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome