In arrivo 7 milioni di euro dall’Europa per le industrie creative italiane

Provincia di Milano, Filas e Regione Puglia i principali beneficiari dei fondi di iniziativa europea. Obiettivo dello stanziamento è dar vita a un circolo virtuoso che mobilizzi 100 milioni a favore del settore tra sostegno pubblico e privato

Il Vice Presidente della Commissione europea,
responsabile per l'Industria e l'Imprenditoria, Antonio Tajani,
all'Innovation Festival di Milano ha lanciato l'Iniziativa Europea sulle
Industrie Creative
(Ecia), che stanziando 7 milioni di euro punta a mobilizzare
100 milioni a favore del settore tra sostegno pubblico e privato.

Tra le realtà italiane che hanno vinto il bando
della Commissione vi sono la Provincia di Milano, che parteciperà al
consorzio che si occuperà della Policy Learning Platform, con un sostegno di
1.5 milioni di euro; Filas, l'Agenzia per l'innovazione del Lazio, che
coordinerà assieme ad altri partner stranieri un progetto sull'accesso al
credito e che potrà contare su 1.25 milioni di euro; la Regione Puglia,
che coordinerà un progetto sui cluster nel settore delle industrie creative,
contando su un finanziamento europeo di 1.25 milioni di euro.

Per Tajani "le industrie creative sono
strategiche per il “rilancio della crescita, visto che rappresentano il 3%
dell'intera forza lavoro in Europa, per un totale di 6.7 milioni di addetti,
contribuendo per il 3.3% al Pil europeo. Con questa iniziativa puntiamo a
liberare il potere trasformatore della creatività e promuovere nuovi servizi e
mercati, trasformando le industrie tradizionali e creandone delle nuove
”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here