Debutta oggi iMac Pro, il Mac più potente e costoso di sempre

Apple iMac Pro

Che iMac Pro fosse in arrivo questo dicembre lo si sapeva da molto tempo. Sin dal primo annuncio della nuova e potente workstation Apple. A Cupertino hanno però mantenuto segreto sino all'ultimo il giorno della disponibilità. Ma da oggi il nuovo (e potentissimo) iMac piuò essere acquistato.

Apple ha deciso che in Italia il prezzo della configurazione base è di 5.599 euro, ma si arriva a i 15.600 euro nella personalizzazione più prestante: decisamente impegnativo. E che risulta, considerando tasse e cambio valuta, circa il 20% superiore rispetto a quello previsto per il mercato nordamericano, dove si parte da 4.999 dollari e si arriva a 13.400 dollari. Per altro, il prezzo in Italia è più alto rispetto anche ad altri Paesi europei, come Francia, Germania o Svizzera (dove, considerando il cambio franco-euro, il prezzo base risulta inferiore ai 5.000 euro).

Del resto non si parla di un iMac “tradizionale”. iMac Pro è una workstation progettata per rispondere alle esigenze dei professionisti. E ispirata, stando a quanto Apple ha condiviso, dalle richieste dei professionisti stessi. Quando si parla di professionisti utenti della Mela si pensa a grafici, fotografi, video editor, animatori 3D, musicisti. Ma anche ricercatori, sviluppatori e tante altre figure e attività.

iMac Pro, una configurazione al top

Dunque, quello che vedremo arrivare sarà un iMac con 8 core di base, e fino a 18 core. Senz’altro una sfida per un all-in-one. Fino a 128 GB di memoria RAM, per gestire file anche complessi e di dimensioni notevoli. Oppure per tenere molte app aperte e attive contemporaneamente. Una unità SSD da 1 TB per l’archiviazione, configurabile anche da 2 o 4 TB. E soprattutto, per gli ambiti professionali citati, una potente scheda grafica Radeon Pro Vega. La GPU può avere 8 GB o 16 GB di memoria a elevata ampiezza di banda. E poi, altrettanto importanti, opportunità di connessioni I/O all’insegna della velocità. Quattro porte Thunderbolt 3 e una porta 10 Gigabit Ethernet, tra le altre.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome