Il wireless è non-stop per Trapeze

Pronta un’architettura per dare alle reti senza fili la stessa affidabilità di quelle fisse.

Trapeze Networks ha sviluppato una nuova architettura denominata NonStop Wireless, che mette insieme componenti hardware e funzionalità software per ottenere anche in ambito wireless quei livelli di affidabilità, ridondanza e continuità di servizio propri delle reti wired.

L'architettura comprende il sistema operativo Mobility System Software (Mss) versione 7.0, l'access point Mp-432, il controller Mx-2800, il software di management e planning RingMaster versione 7.0 e l'appliance per ila gestione di reti wireless Rm-200.

La nuova versione del sistema operativo integra una nuova tecnologia denominata Virtual Cluster Controller, che in modo simile a quanto avviene in ambito server, aumenta esponenzialmente l'affidabilità della rete wireless: nel caso in cui un access point o un controller non sia disponibile o venga disconnesso, il Mobility System Software effettua una rimappatura automatica delle risorse, fintanto che il problema non viene risolto. Con il Dynamic Load Optimization consente di migliorare l'utilizzo della banda disponibile mentre Dynamic Scaling permette di aggiungere o riconfigurare controller e access point senza influire sulla normale operatività della rete.

L'access point Mp-432 802.11n è dotato di due componenti radio Mimo 3X3 che gli permettono di operare simultaneamente nelle bande 2.4 e 5 GHz e supporta diverse opzioni di connettività quali 802.11 b/g/n e a/n. A livello di connettività locale, l'access point integra due uplink Gigabit Ethernet 1000Base-T, ognuno dei quali supporta lo standard Power-over-Ethernet.

Il controller Wlan Mobility Exchange Mx-2800 dispone di una capacità di switching di 28 Gbps ed è in grado di supportare fino a 12.000 client contemporanei. Con la tecnologia Virtual Cluster Controller può aggregare in unico virtual controller fino a 64 Mx-2800, permettendo di gestire oltre 32.700 access point.

Le funzioni di reporting, monitoring e ottimizzazione dell'infrastruttura di RingMaster sono disponibili anche in ambiente 802.11n e anche sotto forma di appliance con Rm-200. Si tratta di una soluzione preconfigurata, dotata di sistema operativo Linux e due hard disk da 250 Gb in Raid 1 che permette di gestire fino a 5.000 access point.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here