Il Web migliora le soluzioni Critical Path

é tempo di rinnovamenti in casa Critical Path. La società ha infatti appena reso disponibile la nuova versione 3.1 di InJoin Directory Server. Tra le novità di questa release spicca WebDm (Web Data Manager), nuovo directory agent s …

é tempo di rinnovamenti in casa Critical Path. La società ha infatti
appena reso disponibile la nuova versione 3.1 di InJoin Directory
Server. Tra le novità di questa release spicca WebDm (Web Data
Manager), nuovo directory agent su base Web che consente un accesso
più facile alle informazioni da parte di un gruppo più ampio di
persone, permettendo così agli utenti all'interno di
un'organizzazione di modificare il proprio profilo. "In pratica
- ha spiegato Karl Klessing, vice presidente dello sviluppo
aziendale di Critical Path - si tratta di una funzione di self
service che consente agli utenti di aggiornare da sé le proprie
informazioni di profilo, riducendo così le spese legate alla
manutenzione delle informazioni stesse"
.
A margine dell'annuncio del nuovo prodotto, la società statunitense
ha reso noti i risultati dell'ultimo quarter del 2000: le revenue
hanno raggiunto i 52 milioni di dollari, con un incremento del 16%
rispetto ai risultati del terzo trimestre del 2000 (45 milioni di
dollari) e ciò ha permesso a Critical Path di chiudere l'anno con un
fatturato di 155 milioni di dollari, ossia quasi 140 milioni di
dollari in più se comparati ai 16,2 milioni del 1999. "Per quanto
riguarda la nostra filiale
- ha affermato Mario Bobba, managing
director di Critical Path Italia - incide per il 10% del fatturato
globale e abbiamo quasi il controllo del mercato italiano nel settore
delle soluzioni di Internet messaging and collaboration"
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here