Il W3C rilascia lo standard Html 4.0

“In attesa degli sviluppi previsti di Xml, in W3C ha ufficializzato l’eradi Html 4.0, la “”lingua”” del Web, ora piu attenta alle abitudini degli sviluppatori sparsi in tutto il mondo. Netscape Navigator e MicrosoftInternet Explorer gia adattati al nuovo sta”

Il linguaggio Hypertext Markup Language (Html) 4.0 è stato rilasciato
ufficialmente ieri dal World Wide Web Consortium, noto anche con l'acronimo
W3C. Le funzioni di questo linguaggio sono comunque state supportate già d
a
qualche mese nelle ultime versioni dei browser più diffusi, come Netscape
Navigator e Communicator e Internet Explorer di Microsoft.
Secondo Ian Jacobs, uno dei tre funzionari del consorzio che hanno
lavorato sulla definizione dello standard, "Riflette l'intenzione di
rendere l'Html più adatto a chi non parla la lingua inglese e ai portatori
di handicap". La versione 4.0, infatti, consente agli sviluppatori di
redigere pagine che possono essere consultate utilizzando strumenti
compatibili con il linguaggio Braille o con sintetizzatori di suoni. Queste
funzioni possono essere utilizzate anche per realizzare dispositivi che
permettano di consultare la posta elettronica dalla propria automobile.
Quanto alle lingue diverse da quella inglese, il linguaggio Html introduce
diverse novità, non ultima la possibilità di scrivere da destra verso
sinistra.
Ma le novità della versione 4.0 non finiscono qui. Il nuovo Html consente
per esempio di supportare sequenze di tasti per la realizzazione di
particolari comandi e permette di creare documenti di sola lettura per
pubblicare documenti protetti dal copyright.
Ma le interessanti novità introdotte con questa nuova versione potrebbero
non apparire nei siti aziendali ancora per parecchio tempo. I programmatori
Html, infatti, potrebbero non recepire tanto velocemente le nuove funzioni
e scegliere di continuare a programmare con standard precedenti, che sono
supportati da tutti i browser in circolazione e non rischiano di "tagliare
fuori" i navigatori meno "tecnologici".
Secondo una recente ricerca svolta dalla società Forrester Research, più
del 90 per cento degli sviluppatori lavorano ancora utilizzando la versione
2.0 dell'Html. Ed è stato proprio Don DePalma, uno degli analisti di
Forrester che ha contribuito a realizzare la ricerca, ad affermare: "I
programmatori non passeranno alla versione 4.0 di Html finché non si creer
à
una massa critica sufficiente sul mercato".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here