Il W3C dota Xml di un linguaggio hyperlink

Lo standard Xml viene giudicata il cuore della rivoluzione Internet, ma, di fatto, è ancora una tecnologia giovane, priva dei riferimenti propri dei suoi predecessori. In quest’ottica, il W3C (World Wide Web Consortium) ha appena definito la nuo …

Lo standard Xml viene giudicata il cuore della rivoluzione Internet,
ma, di fatto, è ancora una tecnologia giovane, priva dei riferimenti
propri dei suoi predecessori. In quest'ottica, il W3C (World Wide Web
Consortium) ha appena definito la nuova specifica Xlink (Xml Linking
Language)versione 1.0, che si propone di mettere a punto i meccanismi
di navigazione nei contenuti delle pagine Xml. Xlink prescrive
l'inserimento di determinati elementi nei documenti Xml, in modo da
creare e descrivere legami fra le risorse e i documenti. Il W3C, in
particolare, considera la varie unità d'informazione come una risorsa
identificata da un indirizzo (Uniform Resource Identifier), che si
tratti di file, immagini, documenti, programmi o risultati di
interrogazioni. Attualmente gli internauti utilizzano la nozione
familiare di hyperlink Html, ma non è possibile adattarla ai
documenti Xml, caratterizzati da una struttura di dati multilivello.
Piuttosto che rimontare l'insieme di un documento Xml, Xlink
permetterà di accedere a uno o all'altro dei propri strati. La
specifica è stata pubblicata dall'Xml Linking Working Group, al quale
aderiscono Sun, Microsoft, Commerce One e ArborText, fra gli altri.
Siu possono fare commenti o proposte fino al 3 ottobre prossimo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here