Il test di Outlook 12

Diversamente dalle altre applicazioni di Microsoft Office 12, l’interfaccia di Outlook 12 non si è adeguata a quella nuova con linguette e ribbon, almeno nella versione beta in prova. Sono state comunque aggiunte nuove funzioni per consentire un miglio …

Diversamente dalle altre applicazioni di Microsoft Office 12, l'interfaccia
di Outlook 12 non si è adeguata a quella nuova con linguette e
ribbon, almeno nella versione beta in prova. Sono state comunque aggiunte
nuove funzioni per consentire un miglior controllo della posta, delle
azioni possibili su di essa e sugli altri tipi di dati gestiti. La principale
miglioria funzionale è la capacità di indicizzazione dei
contenuti gestiti con il programma, come farebbe un motore di ricerca
in Internet.

Il vantaggio che ne deriva è una maggiore velocità nel
trovare le diverse informazioni memorizzate, sia cercandole localmente,
sia in rete.

Le ricerche possono essere lanciate semplicemente scrivendo le parole
chiave nell'apposita casella e premendo. Si può anche aprire
la finestra di dialogo della ricerca avanzata (Advanced Find Pane),
che contiene campi e caselle per l'inserimento dei valori di vari
parametri di ricerca.

Scrivendo direttamente la stringa di ricerca con istruzioni tipo "From:PcOpen",
si indica che si cerca un messaggio arrivato da uno specifico mittente.
Molto opportunamente, i risultati appaiono nella stessa area dei messaggi
di posta e possono essere gestiti con gli stessi comandi.

Si può trascinare un messaggio di posta su una delle voci nel
pannello di navigazione (Navigation Pane), per generare
una scadenza (Calendar), aggiungere una voce alla rubrica
o attivare un lavoro (Task). Sulla destra è stato
aggiunta la barra To Do in cui vengono visualizzati i messaggi contrassegnati
dall'utente mediante il clic sull'icona con la bandierina.

I messaggi possono essere raggruppati in categorie assegnando loro colori
diversi. La barra To Do scompare premendo il tasto funzione F12, per riapparire
premendolo di nuovo.

Le cartelle create dall'utente per memorizzare i messaggi possono
essere trascinate dal pannello di navigazione nell'area Favorite
Folders (cartelle preferite).

In Outlook 12 si possono pubblicare le pagine dei calendari in server
SharePoint, gestendone il contenuto dall'interno stesso del programma.
La condivisione di un calendario con altri utenti permette di agire sulle
attività registrate nelle date da parte di più persone,
con innegabili vantaggi per il lavoro di gruppo.

Le principali novità

- Indicizzazione dei contenuti con risultati della ricerca nell'area
dei messaggi

- Aggiunta dell'Advanced Find Pane (pannello ricerca avanzata) per
ricerche strutturate

- Aggiunta della funzione To Do (cose da fare)

- Possibilità di inviare una pagina di calendario

- Gestione dei dati condivisi in server SharePoint

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here