Il test di Adobe Premiere Elements 1.0 – parte 3

Esportazione Adobe Premiere Elements offre quattro soluzioni: MPEG, Quicktime, Windows media e la voce To DVD che esegue la conversione in MPEG2 e la masterizzazione sul supporto. Per ognuno di questi formati di esportazione sono presenti configurazion …

Esportazione
Adobe Premiere Elements offre quattro soluzioni: MPEG, Quicktime, Windows media
e la voce To DVD che esegue la conversione in MPEG2 e la masterizzazione sul
supporto.

Per ognuno di questi formati di esportazione sono presenti configurazioni di
default su cui si può intervenire, per modificare alcuni parametri, attraverso
il menu di controllo avanzate.

Per la creazione di DVD è anche presente una vasta gamma di template
per il menu di introduzione liberamente modificabili. La gestione di questa
funzione è risultata la più pesante ed è consigliabile
salvare il proprio progetto prima di passare alla creazione del DVD, dato che
è possibile incappare in errori di sistema.

Purtroppo, non si può comprimere un filmato in formato DivX.

Prova pratica
La piattaforma utilizzata in fase di test è un Pentium 4 3 GHz equipaggiato
con 512 MB di RAM e due dischi Serial-ATA da 120 GB ciascuno.

L’installazione risulta scorrevole e veloce e le dimensioni del programma
sono molto simili a quelle del concorrente sviluppato da Pinnacle (920 MB per
Adobe Premiere Elements rispetto a 780 MB per Studio9).

Le fasi di testing hanno messo in luce l’intuitività dell’interfaccia
adottata da Adobe. Per importare un filmato è sufficiente utilizzare
l’apposito pulsante Add Media; la clip, con questa operazione viene visualizzata
nel browser, e attraverso un semplice drag and drop è possibile inserirlo
sulla timeline.

Il monitor è in grado di visualizzare sia i filmati sulla timeline
sia le clip presenti nel browser; sono inoltre presenti i pulsanti per impostare
l’input e l’output del filmato da inserire. Nel caso di Studio 9
questa operazione veniva effettuata solo su Timeline attraverso uno strumento
apposito.

La gestione degli effetti è semplice, anche in questo caso è
sufficiente trascinare le icone sulla timeline; a differenza di Studio 9 e Video
Deluxe 2005, transizioni ed effetti non sono modificabili se non nella durata.

Caratteristiche tecniche
Nome: Premiere Elements
Produttore: Adobe www.adobe.it
Requisiti minimi: Microsoft Windows XP, processore a 800 MHz,
256 MB di memoria (512 consigliati), spazio su hard disk: 1,2 GB per l’installazione
Prezzo: 99,60 euro (IVA compresa)

Pro
- Semplicità di utilizzo
- Leggero e stabile
- Creazione di DVD

Contro
- Solo in lingua inglese
- Mancanza strumento trimming
- Transizioni ed effetti video non modificabili
- Incompatibilità con formato DivX

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here