Il test dello Iomega REV 35GB/90GB

Una sola cartuccia contiene il piatto e il motore del disco. Arriva a 35 GB di capienza

Luglio/Agosto 2004 La nuova proposta di casa Iomega si chiama “REV”, che sta per “REVolutionary removable hard disk”. La rivoluzione è nella particolare tecnologia, che inserisce piatto e motore di un disco rigido da 2,5 pollici (come quelli usati nei notebook) in una cartuccia removibile in plastica e metallo, mentre le delicate testine e l'elettronica restano nel lettore.

La tecnologia ricorda quella delle cartucce SyQuest, storiche rivali dei dischi Bernoulli nei primi anni '90, che nella cartuccia includevano il solo piatto. Nel Rev è previsto anche il motore per eliminare l'attacco con il piatto, punto debole per attriti meccanici e potenziale ingresso di polvere.

La lotta a possibili contaminazioni dell'interno della cartuccia è condotta con sistemi molto sofisticati: prima di introdurre le testine nella cartuccia l'aria al suo interno viene ripulita tramite un sistema di filtri. Ma il vantaggio più rivoluzionario del REV è l'accoppiata tra elevate prestazioni e piccole dimensioni: ciascuna cartuccia può memorizzare 35 GB di dati, circa otto volte la capienza di un Dvd riscrivibile, ed ha dimensioni (77x75x10mm) inferiori a quelle di un floppy, solo lo spessore è maggiore.

Su una cartuccia trovano posto 2 ore e mezza di video in qualità DV o 7 ore in qualità Dvd): con il software incluso è possibile comprimere fino a 90 GB di dati in una singola cartuccia. La velocità del REV (transfer rate) è circa quadrupla rispetto ad un DVD riscrivibile 4x (25 MB/s contro 6), ed il tempo di accesso in scrittura di 13ms enormemente inferiore ai circa 500ms dei DVD-RW/+RW.

Rispetto ai sistemi di backup su nastro come Travan o DDS-4, le cui cartucce possono arrivare a 20 GB, il vantaggio velocistico è ancora maggiore: il transfer rate di queste unità non supera i 2-3 MB/s, inoltre c'è il vantaggio dell'accesso diretto, mentre il nastro necessita di continui riavvolgimenti.

Ultimo pregio del REV, il numero di riscritture praticamente illimitato (stima 1 milione) contro le 1.000 supportate da un Dvd-rw/+rw, le 2.000 di un nastro DDS e le 10.000 di un Travan.

L'unico punto debole delle cartucce REV rispetto ai DVD riscrivibili potrebbe essere la sensibilità ai campi magnetici: i DVD sono insensibili, mentre su un REV i dati sono magnetizzati sulla superficie del piatto, e si potrebbe temere che calamite, altoparlanti, telefoni cellulari o altri campi elettromagnetici possano smagnetizzare la cartuccia.

In realtà ciò è praticamente impossibile, perché la superficie dei piatti REV è “ad alta coercitività”, e sono necessari ben 4.500 gauss per smagnetizzarla, mentre il campo prodotto da cellulari e magneti degli altoparlanti non supera i 100-200 gauss anche appoggiandovi sopra la cartuccia.

Esterno o interno
Il drive REV è già disponibile come unità interna da collegare alla piattina IDE come un lettore CD, e come unità esterna Usb 2.0, quella da noi testata. Nella seconda metà dell'anno saranno rese disponibili la versione Firewire (compatibile anche Mac), la versione interna SerialATA, la versione SCSI, e sarà introdotta la compatibilità Linux.

Le cartucce sono in un solo formato, quello da 35 GB. Il drive, che necessita di alimentazione tramite trasformatore esterno incluso, è riconosciuto subito da Windows XP. La cartuccia è già formattata con il file system UDF (quello dei Dvd), in quanto NTFS non supporta unità removibili e FAT32 ha note limitazioni nella dimensione dei singoli file (4 GB) che influiscono sui grandi file di backup.

È possibile anche eseguire il boot dalla cartuccia (se il BIOS supporta il boot da CD), utile per testare software sotto diversi sistemi operativi. Unico difetto, la violenza dell'espulsione è tale che la cartuccia è volata a più di mezzo metro. È dunque necessario tenere la mano davanti alla fessura per evitare cadute.

Il software incluso comprende Iomega Automatic Backup Pro, adatto al backup automatico dei dati con compressione sino a 2,6:1 e protezione con la sicura crittografia AES (Advanced Encryption Standard), più Norton Ghost, adatto soprattutto a backup e ripristino della partizione di sistema in caso di “disastri”.

La velocità nell'uso reale si è dimostrata molto elevata: la copia di 1,5 GB di dati da disco rigido SerialAta 7200 rpm si è svolta in 1 minuto e 12”, tempo molto più vicino ai 42” necessari per copiare i dati su un disco rigido identico a quello sorgente che ai 6 minuti necessari per masterizzare gli stessi dati su un Dvd+rw 4x. La media è di 21 MB/s, molto vicina ai 25 MB/s dichiarati.

Caratteristiche tecniche
Produttore: Iomega
Modello: REV 35GB/90GB
Interfaccia: Usb 2.0
Capacità cartucce: 35 GB (90 GB compressi con backup Iomega)
Tecnologia: cartucce contenenti piatto e motore di disco rigido da 2.5 pollici
Requisiti: Windows 2000/Xp/Server2003 (in futuro MacOs X e Linux), Pentium II 333MHz, 128 MB ram, 100 MB su disco rigido per il software di backup
Garanzia: 2 anni

Voto globale: 9
Prezzo: 99,00 euro (IVA inclusa) cartuccia 35GB: 59,00 (IVA incl.)

Pro
• Velocità ai livelli di un disco rigido
• Cartucce piccole ma molto capienti
• Protezione con crittografia

Contro
• Necessita alimentazione elettrica

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here