Il test dell’HP iPAQ rx1950 + kit GPS veicolare ViaMichelin

Maggio 2006 L’iPAQ rx1950 riprende fedelmente il design estremamente azzeccato, sottile ed elegante, con profilo arrotondato, delle fortunate linee 1915 e 4150. Il principale punto di forza è rappresentato dalla presenza del Wi-Fi incorporato, una cara …

Maggio 2006 L'iPAQ rx1950 riprende fedelmente il design estremamente
azzeccato, sottile ed elegante, con profilo arrotondato, delle fortunate linee
1915 e 4150.

Il principale punto di forza è rappresentato dalla presenza del Wi-Fi
incorporato, una caratteristica alquanto rara su palmari di prezzo così
aggressivo.

Nella norma la dotazione di memoria RAM (32 MB) e l'espandibilità,
affidata a un singolo slot SDIO. Il pratico cradle fornito in bundle con il
palmare integra sia il ricevitore GPS sia un altoparlante (posteriore) di eccellente
potenza.

Il fissaggio è molto saldo, anche se per raggiungerlo è necessario
imprimere parecchie rotazioni alla manopola. Grazie alla doppia articolazione,
e all'adozione di Windows Mobile 5.0, è possibile usare il palmare
anche in modalità landscape, orientandolo come uno specchietto retrovisore
interno.

Il GPS incorporato nel supporto non può essere alimentato dalla batteria
del palmare: una funzione che sarebbe stata utile magari per percorrere brevi
tratte urbane senza il fastidio di dover collegare il cavo di alimentazione
12V dall'accendisigari.

Una pecca fastidiosa sta nel fatto che il pulsante di accensione del palmare
risulta inaccessibile quando questo è montato sul supporto per auto.

Ottima la sensibilità GPS e abbastanza rapido il first fix (ovvero il
tempo necessario al primo “aggancio” del satellite), grazie soprattutto
al valido chipset SirfStar III che è in grado di monitorare ben 20 canali
contemporaneamente.

L'installazione software è quanto di più facile si possa
immaginare, visto che c'è solo da inserire la SD da 256 MB nello
slot. Dopo le domande di rito che vengono poste solo la prima volta (lingua,
unità di misura e via dicendo) il sistema è pronto per l'uso.
Si tratta del collaudato ViaMichelin, qui in versione 4.1.

Fra i pregi, la straordinaria ricchezza di Points of Interest (POI),
la chiarezza dei messaggi vocali e la soddisfacente accuratezza delle indicazioni
fornite. Lascia invece a desiderare l'ergonomia dell'interfaccia
grafica, poco convincente a causa delle visuali 2D e 3D non troppo chiare, e
la macchinosità di gestione delle ricerche.

Pro
- Palmare di eccellente ergonomia ed eleganza
- Wi-Fi incorporato

Contro
- Software di navigazione perfettibile
- Assenza Bluetooth

Caratteristiche tecniche
CPU: Samsung SC32442 300 MHz
Memoria: 32 MB RAM
Slot espansione: 1 SDIO
Display: LCD TFT QVGA 320x240 pixel, 65.536 colori
S.O.: Windows Mobile 5.0
Wireless: Wi-Fi 802.11b; infrarosso IrDA
Batteria: 1100 mAh Li-Ion
Peso: 125 g (solo PDA )
Uscita cuffia: 3,5 mm stereo
Prezzo: 399 euro (IVA compresa)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here