Il test del Magnex F7210

Prende il posto di un lettore CD o di un masterizzatore e dispone di Firewire, USB, audio, card reader e Serial Ata

giugno 2004 In un passato non molto remoto i computer disponevano di poche interfacce di connessione: parallela e seriale e la connessione di rete. Poi sono apparse USB e firewire, che hanno il loro punto di forza nella velocità di trasmissione e nel fatto che i dispositivi che le utilizzano possono essere collegati e riconosciuti dal sistema operativo a computer acceso.

Successivamente è arrivata la tecnologia Serial ATA che alla pari di USB e firewire consente il collegamento di periferiche esterne. I produttori di chipset sono stati solerti nell'aggiungere queste tecnologie ai loro prodotti, ormai non esiste un chip-set nuovo che non sia dotato di almeno sei porte USB, due Serial ATA e in alcuni casi anche di firewire.

Escluso le porte USB che nei telai delle ultime generazioni sono poste sul frontale, normalmente queste connessioni si trovano nella parte posteriore del PC in una posizione poco agevole da raggiungere.

Si installa nello spazio riservato al lettore CD
Il Magnex F7210 è un dispositivo che risolve questo inconveniente, si tratta di un replicatore di porte e un lettore di card 6 in 1 tutte racchiuse in un frontalino da installare in un vano da 5,25”. Le porte replicate sono due firewire, due USB 2.0, due SATA, una presa per il microfono e un ingresso e un'uscita audio. I sei formati di card supportati sono Compact flash, MicroDrive, Multimedia Card, Secure Digital, Memory Stick e Smartmedia, in pratica tutti quelli presenti sul mercato oggi.

Il LED di colore verde mostra la presenza di traffico sulle porte USB. L'F7210 è alimentato, il connettore è identico a quello dell'unità floppy, e quindi ogni singola porta USB può erogare sino a 500 milliampere. Lo standard USB prevede due tipi di periferiche, una definita Low-power che assorbe al massimo 100 ma (0,5 W a 5 V, chiamata anche Unit Load) e una High-power che può raggiungere i 500 ma (corrispondenti a 5 Unit load).
Gli hub che dispongono solo della corrente dal bus trasportata dal cavo di collegamento possono alimentare cinque periferiche Low-power o una High power. Gli hub che ricevono l'alimentazione da una fonte esterna, rete elettrica o alimentatore del PC, possono alimentare una periferica High-power per ogni porta. Nella confezione sono incluse le viti di fissaggio, i cavi per il collegamento delle porte USB, Firewire, SATA e audio, i driver per il sistema operativo, una staffa forata per il passaggio del cavo USB da connettere alle porte posteriori del computer e il manuale di istruzioni in italiano.

L'installazione è semplice, diversamente da quanto riporta il manuale consigliamo di collegare prima i cavi e poi di fissare l'F7210 nel vano da 5,25”. Quando è in posizione i connettori restano leggermente incassati nel cestello da 5,25 e sono scomodi da raggiungere. Alla successiva accensione annullate la richiesta di installazione dei driver da parte del sistema operativo e avviate l'eseguibile nel CD dei driver. Una precisazione, nel manuale si parla di una porta USB upstream e due dowstream, facendo pensare alla presenza di tre porte. Nella tecnologia USB le porte upstream sono quelle che si collegano al PC mentre le downstream sono quelle a cui si connettono le periferiche, i due termini non hanno nessun riferimento con la ricezione e l'invio del traffico sulla connessione.

Caratteristiche tecniche
Produttore: Magnex
Modello: F7210
Alloggiamento: Vano da 5,25''
Interfacce disponibili: 2 Firewire, 2 USB 2.0, 2 Serial ATA, audio in/out, microfono
Lettore schede di memoria: CF, MicroDrive, MMC, SD, MS e SM
Sistemi operativi supportati: Windows 9x, ME, 2000 e XP

Prezzo: 144 euro (IVA compresa)
Voto globale: 8,5

Pro
• Compatibile con tutti i sistemi operativi

• Comprende un lettore di schede

6 in 1

Contro
• La procedura di installazione riportata nel manuale non agevola l'operazione

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here